legambiente. SI RAFFORZA IL LEGAME TRA I CIRCOLI DI QUARRATA E QUELLO DI PISTOIA

’analizzatore-sperimentale-CNR-Legambiente-ubicato-a-Montale

QUARRATA. Il circolo Legambiente Onlus Agliana (che aveva sede in via Branaccia, presieduto da Simone Bartolini, membro del direttivo Legambiente a livello regionale fino al 2017, ndr) non è più attivo sul territorio di Agliana ed ha deciso di passare con i propri iscritti al Circolo di Legambiente Pistoia “per portare avanti le problematiche ambientali nel comune di Agliana”.

“Appresa tale decisione – spiega Daniele Manetti di Legambiente Quarrata – ne prendiamo atto condividendola in pieno”.

Nell’occasione il rappresentante del circolo quarratino ha voluto ricordare che per quanto riguarda le problematiche riguardanti l’inceneritore di Montale i tre Circoli di Legambiente di Pistoia, Agliana e Quarrata nel dicembre 2016 nel corso di un incontro presso Legambiente Toscana decisero di portare avanti insieme e a livello tecnico, attraverso l’ambientalismo scientifico, l’intera problematica ambientale dal momento che le ricadute dell’inceneritore sono presenti anche nel Comuni di Quarrata e di Pistoia.

Antonio Sessa di Legambiente Pistoia

“Legambiente Quarrata — ricorda Manetti — nel gennaio 2017 ha piazzato un analizzatore sperimentale, in continua evoluzione, costruito in collaborazione con il Cnr, su precise nostre indicazioni, per monitorare le polveri fini PM 2,5 presso l’inceneritore di Montale.

Tale analizzatore sperimentale è stato installato dopo diverse prove, presso la centralina Arpat, ubicata nel territorio di Montale con l’autorizzazione della stessa Arpat, Il 29 giugno dello scorso anno l’analizzatore è stato poi spostato per una migliore rilevazione delle concentrazioni di polveri fini e con il consenso di Don Enzo Benesperi, presso la chiesetta di Montale a Stazione, ubicata anche questa in un posto più idoneo, nelle vicinanze dell’inceneritore.

Tutto questo è stato fatto in piena trasparenza e avvertendo tutti gli interessati, La centralina è in continua evoluzione; l’aggiorniamo continuamente e ci serve per paragonare e confrontare i suoi risultati a quelli della centralina Arpat”.

“Legambiente Quarrata — continua Manetti— è disponibile, come deciso nel rapporto di collaborazione del gennaio 2017, a fornire i dati di tale centralina in continua evoluzione, a Legambiente Pistoia, per tutte le problematiche ambientali inerenti all’inceneritore. Tali dati saranno forniti insieme a tutto il nostro supporto tecnico scientifico, nelle riunioni e nelle manifestazioni che faremo a 360°, per la grossa problematica inerente all’inceneritore per una sua chiusura veloce e trasparente ed una riconversione con altri tipi di impianto tecnicamente e ambientalmente validi e sicuri”.

Andrea Balli

[andrea.balli@linealibera.info]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email