LEGGERE LA CITTÀ, #LO SPAZIO PUBBLICO

Gli appuntamenti di oggi, sabato 11 aprile, dalle 9:30 fino a notte fonda

Leggere la cittàPISTOIA. Biblioteca San Giorgio, dalle 9:30 alle 13:30. La biblioteca sociale: “Dallo spazio sociale allo spazio partecipato”. Seminario di studi con la partecipazione di Antonella Agnoli, Rossella Chietti, Sergio Dogliani, Anna Galluzzi, Marco Muscugiuri, Maria Stella Rasetti, Chiaretta Silla, Maurizio Vivarelli. Informazioni tel. 0573 371600

Biblioteca San Giorgio, dalle 14 alle 19. Open space tecnology. Iniziativa che fa parte del Percorso partecipativo de La casa della città.

Sale affrescate del Palazzo comunale, ore 9:30. Parchi e giardini urbani come spazi pubblici di comunità. Incontro con Silvia Benso. Introduce Renato Ferretti

Sala Maggiore del Palazzo comunale, ore 10:30. Paesaggi urbani, natura in città. Incontro con Anna Lambertini, Tessa Matteini e Antonio Perazzi. Introduce Francesco Mati.

Palazzo dei Vescovi, ore 11:30. Il verde negli spazi urbani. Incontro con Biagio Guccione, Milena Matteini e Emilio Resta. Introduce Francesco Mati (Cfp attributi agli architetti partecipanti).

Foyer del Piccolo Teatro Mauro Bolognini, ore 11:30. Essere giovani e essere “attori” . Incontro con Piergiorgio Giacchè. Introduce Massimiliano Barbini.

Sale affrescate del Palazzo comunale, ore 15. La città tra pubblico e privato. Incontro con Antonietta Mazzette. Introduce Matteo Colleoni (Cfp attributi agli architetti partecipanti).

Sala Maggiore del Palazzo Comunale, ore 16:15. Lo spazio pubblico digitale. Incontro con Luca Sofri. Introduce Cristina Privitera (Cfp attributi agli architetti partecipanti)

Sala Maggiore del Palazzo Comunale, ore 17:30. Censimento informatizzato delle architetture pistoiesi del Novecento (progetto realizzato dall’Ordine degli Architetti P. P. C. di Pistoia) con Paolo Caggiano e Fabiola Gorgeri (Cfp attributi agli architetti partecipanti)

Palazzo dei Vescovi , ore 18:30. Utopie letali. Giovani e mercato. Incontro con Carlo Formenti. Introduce Nicola Villa. Incontro inserito all’interno del seminario residenziali ma aperto al pubblico.

Sala Maggiore del Palazzo Comunale, ore 18:30. Spazio pubblico digitale. Incontro con Derrick De Kerckhove. Introduce Maurizio Vivarelli (Cfp attributi agli architetti partecipanti)

Sale affrescate del Palazzo Comunale, ore 19. La città attraente. Luoghi urbani e arte contemporanea. Incontro con Matteo Colleoni e Francesca Guerisoli autori del libro “La città attraente. Luoghi urbani e arte contemporanea” Egea, Milano, 2014. Introduce Giacomo Bazzani (Cfp attributi agli architetti partecipanti)

Piccolo Teatro Mauro Bolognini, ore 21:30 Vauro legge e racconta la sua Pistoia.

Eventi collaterali

Palazzo dei Vescovi, ore 10 I luoghi e i fantasmi. Voci, storie, poesie. Incontro con Viola Di Grado. Modera Francesca Matteoni.

Parterre di Piazza San Francesco, dalle 11 alle 23 Il Caffeàus del Parterre. L’emiciclo sarà aperto per visite e per ascoltare musica.

Biblioteca Forteguerriana, ore 15:30 . Presentazione del libro L’incanto malefico di Silvia Mauro. Sull’expo di Pistoia del 1899 (Sette Giorni editore, 2015) Introduce Elena Becheri. Interventi di Alberto Cipriani e Andrea Ottanelli.

Ritrovo Piazza San Francesco, zona Parterre, ore 15. Leggere la città dei vivai. Leggere la città attraverso una visita ad alcune realtà vivaistiche pistoiesi sarà un modo per scoprire una delle maggiori risorse che caratterizzano questo territorio e l’economia pistoiese.

Un’ottima opportunità per scoprire la fitta maglia di vivai che ogni giorno producono ed esportano nel mondo le loro produzioni ornamentali per spazi pubblici e privati. Con un tour di circa 3 ore effettuato con un pullman, verranno mostrati alcuni dei vivai più grandi, la produzione di arte topiaria e il Nursery Park, il primo parco vivaistico d’Europa. Il tutto, arricchito da un affascinante racconto di chi ogni giorno lavora a contatto con le piante e ne è profondamente appassionato, che renderà l’esperienza davvero unica. È necessaria la prenotazione. I posti sono limitati.Per info e prenotazioni telefonare al 0573/913321 o scrivere a info@vivaistipistoiesi.it.

Chiostro di San Lorenzo, ore 15:30 Nuovi paesaggi. A cura di Monica Scartabelli, Area Bambini Blu, dei bambini e delle insegnanti della Scuola dell’infanzia Il Melograno.

Piazza San Francesco, ore 17. Visita guidata alla piazza e all’interno dell’Emiciclo del Parterre a cura dei ragazzi del Gruppo FaiGiovani Pistoia. Per info scrivere a faigiovani.pistoia@fondoambiente.it.

Libreria Feltrinelli, ore 17. Le città sognate. Letture di libri dedicati alla città. Per i bambini dai 4 anni.Letture di brani di libri dedicati alla città e visione di immagini di una Pistoia d’altri tempi.

Conversazione con il Prof. Piero Bongiovanni condotta da Manuela Trinci. Segue Laboratorio per bambini dai 4 agli 11 anni (contributo-materiali di 5 euro) A cura di Orecchio Acerbo Associazione culturale. Prenotazione obbligatoria al numero 0573 – 308509 o pistoia@lafeltrinelli.it.

Chiostro di San Lorenzo, ore 18:30. I luoghi e i fantasmi. Voci, storie, poesie. (Giardini). Incontro di poesia con Ida Travi. Introduce Francesca Matteoni.

Biblioteca San Giorgio, dalle 19 fino a notte fonda: Prossima fermata: Piazza San Giorgio. Notte bianca alla Biblioteca San Giorgio.

La biblioteca si trasforma per una notte in una speciale “piazza del sapere”, offrendo a tutti i cittadini l’opportunità di partecipare ai tanti eventi programmati nelle diverse aree dell’edificio: incontri, giochi per tutte le età, assaggi, laboratori, mercatini, conversazioni e scambi di idee ed esperienze.

Biblioteca San Giorgio, ore 21:15 Fotografia Instagram e architettura. Incontro con Ilaria De Filippo e Marco Lamberto. A cura di Instagramers Pistoia.

Teatro Manzoni, ore 21 Le Sorelle Macaluso testo e regia Emma Dante con Serena Barone, Elena Borgogni, Sandro Maria Campagna, Italia Carroccio, Davide Celona, Marcella Colaianni, Alessandra Fazzino, Daniela Macaluso, Leonarda Saffi, Stephanie Taillandier.

Teatro Stabile di Napoli/ Théâtre National (Bruxelles)/Festival d’Avignon/Folkteatern (Göteborg) in collaborazione con Atto Unico – Compagnia Sud Costa Occidentale in partenariato con Teatrul National Radu Stanca de Sibiu. Lo spettacolo rientra nel progetto europeo#Città in scena/Cities on stage, con il sostegno del Programma Cultura dell’Unione Europea. Il progetto è finanziato con il sostegno della Commissione europea.

Ingresso a pagamento. Per info: Biglietteria Teatro Manzoni 0573 991609 – www.teatridipistoia.it

Saloncino della Musica, Palazzo De’ Rossi, ore 21 Musica da Camera – Fondazione Pistoiese Promusica: Quartetto Bernini, archi e Giovanni Sollima, violoncello.

Il celebre Quartetto Bernini, nato nel 1998 sulla spinta di Salvatore Accardo (che definì i suoi componenti “eredi della grande tradizione cameristica italiana”), si esibirà insieme a Giovanni Sollima, violoncellista eclettico e sperimentatore che ha collaborato fin da giovanissimo con artisti del calibro di Martha Argerich, Riccardo Muti, Yuri Bashmet, Patti Smith e Yo-Yo Ma.

L’appuntamento è reso ancora più prezioso dalla qualità e dal prestigio degli strumenti che verranno suonati: i componenti del Quartetto Bernini si esibiscono con violini Nicolò Amati e Riccardo Guaraldi, viola Giovanni e Francesco Grancino, e violoncello C. A. Testore, mentre Giovanni Sollima suona un violoncello Francesco Ruggeri (Cremona, 1679).

In programma: L. Boccherini – Quintetto in Do Maggiore Op. 28 (G. 310/4); F. Schubert/G. Sollima – After Gretchen am Spinnrade, D. 118; F. Schubert – Quintetto in Do Maggiore D. 956

Atrio del Palazzo comunale, ore 21:15 Il giardino della mente. Performance multimediale per immagini in multiproiezione, suoni, azioni sceniche ed elettronica, a cura di Paola Lopreiato.

Rassegna inCONTEMPORANEA a cura di Nadia Tirino, in collaborazione con il Dipartimento di Musica e Nuove Tecnologie del Conservatorio statale di musica “L. Cherubini” di Firenze.

Le azioni sceniche sono condotte dalla performer all’interno di una rete di video proiezioni. Tre differenti video proiezioni scorrono simultaneamente per tutti i 30 minuti dello spettacolo; i tre fasci di proiezioni si intrecciano fra di loro e delimitano lo spazio luminoso dentro il quale la performer, attraverso le azioni e la musica, percorre “Il giardino della mente”. Il giardino della mente è un modo per definire un proprio spazio visionario che continuamente si sovrappone e si confronta con il reale.

[quilici – comune di pistoia]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento