leggere la città. MUSEI GRATUITI E NUOVE MOSTRE

Palazzo Fabroni

PISTOIA. In occasione della quinta edizione di “Leggere la città”, dal 6 al 9 aprile, l’ingresso nei musei di arte antica e contemporanea di Pistoia sarà gratuito e consentito per l’intera giornata.

Il Museo Civico e Palazzo Fabroni – con la mostra di Giovanni Frangi “Pret-a-porter” a cura di Giovanni Agosti, prorogata a lunedì 1° maggio – infatti, potranno essere visitati liberamente dalle 10 alle 23. Il Museo della Sanità Pistoiese sarà aperto al pubblico gratuitamente dalle 10:30 alle 12:30 e dalle 16 alle 18 di sabato 8 aprile (previa prenotazione entro venerdì 7 aprile al numero di PistoiaInforma 800 012146).

In qualità di novelli ciceroni, nell’ambito del progetto “Ambasciatori dell’arte”, da giovedì 6 a sabato  8 aprile, dalle 10 alle 14, gli studenti dell’Itcs “Pacini” saranno a disposizione del pubblico per illustrare le opere esposte al Museo Civico. Grazie a uno stage inserito nei programmi di “Alternanza Scuola Lavoro” gli studenti del liceo artistico “Petrocchi” saranno, invece, a Palazzo Fabroni sabato e domenica dalle 15 alle 18.

Inoltre, nei quattro giorni della rassegna, il già ampio programma di incontri sul tema “cultura è comunità” si arricchisce di cinque nuove mostre, allestite nei consueti spazi espositivi cittadini, per le vie del centro e in biblioteca. È già visitabile nelle sale Affrescate del Palazzo comunale la mostra sull’architetto Giovanni Michelucci, mentre giovedì 6 aprile ne verranno inaugurate due: quella sui circoli ricreativi di Pistoia nell’atrio del Tribunale e unitinerario espositivo proposto dagli studenti dell’Istituto Fermi nell’atrio del Palazzo comunale. Ulteriori due mostre propongono le “opere d’arte” dei bambini delle scuole dell’infanzia.

Mostra “Giovanni Michelucci. La costruzione della città”
Dal 25 marzo è ospitata nelle sale Affrescate del Palazzo comunale la mostra ”La costruzione della città” cheripercorre gli aspetti più significativi dell’opera di Giovanni Michelucci attraverso una selezione di disegni, progetti, fotografie, modelli, sculture, filmati d’epoca, parole. L’itinerario espositivo si articola in quattro ambiti tematici: la visione della “città variabile”, che cambia al mutare delle esigenze della collettività; l’idea di “cantiere” come progetto sociale collettivo; le riflessioni sullo spazio comunitario, di incontro e partecipazione; e infine la relazione tra natura e architettura.
La mostra, a ingresso gratuito, potrà essere visitata fino al 21 maggio dal martedì al venerdì dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 18. Sabato, domenica e festivi dalle 10 alle 18.

Mostra “La cultura in circolo”
Sarà inaugurata il 6 aprile la mostra “La cultura in circolo” che ripercorre, attraverso le fotografie provenienti dagli archivi dei Circoli ricreativi, alcuni momenti di vita di Pistoia. Ne emerge un ritratto suggestivo della città che aiuta a recuperare la memoria, a tessere i fili e le trame di una comunità che agisce per garantire spazi di agio, di socialità, di confronto, di crescita culturale.
La mostra, a ingresso gratuito, potrà essere visitata nell’atrio del Tribunale tutti i giorni, dalle 9 alle 20.

Mostra “Il lavoro, le arti, la comunità: Pistoia dietro le quinte”
L’atrio del Palazzo comunale ospiterà dal 6 al 9 aprile la mostra fotografica “Il lavoro, le arti, la comunità: Pistoia dietro le quinte”, a cura degli studenti dell’Istituto Fermi.

Attraverso oltre quaranta scatti, gli studenti coinvolti hanno voluto raccontare la propria città nelle sue molteplici sfaccettature: gli artigiani e gli artisti pistoiesi all’opera, le tradizioni, i monumenti, le manifestazioni sportive e culturali, la vita notturna. Uno sguardo originale e attento sulla cultura pistoiese.
L’allestimento potrà essere visitato liberamente ogni giorno, dalle 8 alle 20.

Mostra “Pistoia è piccola ma può essere grande”

Fino al 30 aprile i disegni dei bambini delle scuole per l´infanzia Bruno Ciari, Gianni Rodari, Il Castello, Il Melograno, La Coccinella, La Favola, La Filastrocca, La Margherita, Lo Scoiattolo, Marino Marini e Parco Drago faranno bella mostra di sé per le strade del centro storico. Si tratta della mostra ”Pistoia è piccola ma può essere grande”, che raccoglie una quarantina di disegni, fotografie e testi, esposti nelle vetrine degli esercizi commerciali, e non, che hanno aderito all´iniziativa.
Il racconto della città fatto dai bambini nelle vetrine del centro prosegue in alcuni pannelli espositivi collocati negli spazi esterni e all’ingresso della biblioteca San Giorgio, nei quali sono rappresentate le loro idee su Pistoia e su Pistoia Capitale Italiana della Cultura.

Il programma di “Leggere la città” può essere consultato sul sito ufficiale www.leggerelacitta.it e nella pagina Facebook @LeggereLaCittaPistoia.

[balloni – leggere la città]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento