leghisti. GAZEBO AD AGLIANA

Incontriamo i delegati provinciali e comunali della Lega al gazebo aperto alla cittadinanza del mercato aglianese

AGLIANA. Si dichiarano molto soddisfatti della raccolta delle firme per la sottoscrizione del contratto lega —pestastellato e Giancarlo Noci, delegato provinciale, riferisce di aver ricevuto la richiesta di numerose iscrizioni, oltre che ad Agliana, anche a Quarrata e Montale.

I gazebo sono aperti per l’intero fine settimana per ricevere le preferenze dei cittadini. La Lega è impaziente di dare le risposte ai cittadini e la sollecitazione ai passanti è accurata e sistematica.

La sottoscrizione del protocollo di accordo è ragionevolmente da considerare accettata dalla prevalenza degli interpellati, non ci serviva il riscontro del 95% dei votanti pentastalliti, che hanno dato voto favorevole alle clausole di contratto.

Anche i leghisti non potranno che affermare un consenso segnatamente alto, in linea con le istanze di avvio del nuovo Governo verde-giallo .

G. Noci a sinistra con il deegato aglianese F. Ferretti Giovannelli

Infatti, si potrà immaginare che, dopo la gestazione di oltre due mesi di un molto discutibile e discusso “accordo di contratto”, il presidente Mattarella si veda negare l’attuazione del nuovo Governo, per una controversa opinione della base dei leghisti, ovvero di una parte dei cittadini a loro simpatizzanti?

Adesso che l’atto rituale di una consultazione popolare – certamente approssimata e simbolica – si è compiuto è il momento della designazione del Presidente del Consiglio.

Un Presidente che verrà insediato alla rovescia e che dunque, dovrà fare buon viso a ignota sorte, visto che le linee guida del governo sono erogate su un accordo preliminare dai due partiti più votati dagli elettori il 4 marzo.

[Alessandro Romiti]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento