libri e letture. IL NUMERO 100 DI MONTAGNA360, LA RIVISTA DEL CAI

In ambito locale: la storia-intervista della “Libreria unica” di Lucignana in provincia di Lucca e un approfondimento su possibili scenari del Parco regionale del Corno alle Scale

MONTAGNA. On line e nelle edicole Montagne360 di gennaio, il mensile del Cai arrivato al traguardo dei 100 numeri usciti.

Ampio spazio alla neve e alla possibilità di camminare a piedi, con i ramponi o con le ciaspole sulle Terre alte d’inverno. Il colore dominante della copertina e delle pagine interne è, non a caso, il bianco.

La rivista suggerisce itinerari da esplorare di assoluta bellezza. Dalla Valle di Longiarù (Alto Adige) al Monte Grappa, dalle Alpi Giulie alla Carnia, fino ad arrivare alla Vetta Occidentale del Gran Sasso.

Poi spazio alle interviste, alla recensione dei libri, ai racconti e alle fotografie.

In ambito locale, tra le storie di montagna, si segnala l’articolo: Una libreria unica, di Gianluca Testa che propone, in un’intervista racconto l’esperienza positiva della libreria La Penna aperta a Lucignana in provincia di Lucca che ha restituito un futuro a un borgo che rischiava l’oblio e dove attorno ai libri si è riscoperto il valore di un’intera comunità.

Paolo Figini propone un approfondimento su Il turismo dolce e l’economia in cui presenta il rapporto del Centro di Studi Turistici dell’Università di Bologna, elaborato in collaborazione con il Cai Emilia-Romagna, dove viene fotografato il turismo del Parco Regionale del Corno alle Scale e indicando alcuni scenari possibili.

La rivista è consultabile online a questo indirizzo.

Marco Ferrari
[
marcoferrari@linealibera.info]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email