«LINEE FUTURE», AVANTI TUTTA!

Pronti a scrivere, pronti ad ascoltare. Cercheremo di seguire gli aspetti meno effimeri e più interessanti e durevoli per ciascuno di noi.
Edoardo Bianchini
Edoardo Bianchini

CARI LETTORI, non è il caso di perdere tempo. Si inaugura questa nuova testata, perché di informazione non ce n’è mai troppa.

«Linee Future», si chiama. La prima parola fa pensare a chiarezza: evita qualsiasi immagine di contorsione, di nodi, di arruffamenti. Del resto, per chi ci conosce, sa che i gomitoli senza capo né coda non si confanno alla nostra perfino estrema chiarezza. La seconda è un aggettivo che vuole essere di buon augurio: un futuro nuovo e migliore per noi tutti. Di ripresa (si spera) e che sappia conservarsi a lungo.

Di cosa parleremo con questa avventura editoriale? Della vita: della città e della provincia. Anche della regione. E cercheremo di seguire gli aspetti meno effimeri e più interessanti e durevoli per ciascuno di noi. Chi ci conosce sa cosa vogliamo dire. Più di qualsiasi altra cosa, è importante spiegare come funziona «Linee Future». Vi troverete dinanzi a una barra rossa con delle linguette-bottone:

Primo piano, per gli articoli e i servizi degni di evidenza

Città, per gli eventi di qualsiasi natura in Pistoia

Provincia, per smistare accadimenti e notizie in: Montagna, Piana e Valdinievole

Regione, per ciò che viene dalla Toscana e da quell’ente astratto che spesso fa come crede e con criteri a volte anche non perfettamente logici e lineari

Cultura, intesa in senso ampio, ma soprattutto con l’attenzione ad evitare la noia dell’inutile

Peste & Corna, l’angolo in cui qualcuno indosserà i guantoni da boxe per colpire il sacco…

L’Ospite, l’angolo di un personaggio autorevole che è invitato a parlare

Lettori & Letture, le pagine dedicate a interventi, critici o creativi, di chi ci segue o perché ci ama o perché ha intenzione di frustarci

Il contenitore, suddiviso in Città, Montagna, Piana e Valdinievole, in cui convoglieremo tutti (senza esclusione, si intende) i documenti che ci verranno inviati in forma di comunicato o simili.

Sotto la barra rossa, altre linguette: Chi siamo, Redazione, Privacy, Scriveteci, Quarrata/news (un bottone per attingere alla miniera delle notizie precedenti su città e provincia) e Notizie su Quarrata e dintorni (altro bottone che porta ad altra miniera di dati preesistenti). Quello che siamo è tutto dichiarato, nel nostro stile: nome, cognome, indirizzo di posta elettronica. Potete scrivere a ciascuno di noi.

Qualcuno, quando apre un nuovo organo di stampa, ama proclamare che intende dare voce a chi non ce l’ha. Per noi non è il caso di scriverlo. Chi ci conosce sa che – malgrado tutto e tutti – lo abbiamo già fatto, lo facciamo e lo faremo sempre, per nostro conto e senza che nessuno ce lo chieda: e anche se qualcuno tenterà di ostacolarci. Fidatevi.

Nell’impegno che ci assumiamo, cercheremo di fare del nostro meglio: il resto è in mano ad altro e ad altri. Ma se sbaglieremo, non fuggiremo: saremo qui e potrete sempre adoperare il vostro scudiscio.

E ora… partenza! E in bocca al lupo a tutti.

Il Direttore

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento