«LIRICA DAL MELODRAMMA AL BELCANTO»

Giovedì 29 maggio (ore 21:15) nell'aula Magna del Seminario Vescovile un nuovo appuntamento con il II Festival delle percussioni-XI Festival della Musica e delle Arti Culturidea
Wilma Vernocchi e il pubblico
Wilma Vernocchi e il pubblico

PISTOIA. Sarà la grande lirica il linguaggio che farà da cassa da risonanza all’esigenza di porre il patrimonio della Fondazione Tronci al centro del panorama culturale pistoiese, giovedì 29 maggio ore 21.15 presso l’Aula Magna del Seminario Vescovile, ampio parcheggio gratuito con ingresso da via Bindi. Il concerto “Lirica dal Melodramma al Belcanto”, nell’ambito del II Festival delle Percussioni della Fondazione Luigi Tronci, XI Festival della Musica e delle Arti Culturidea, organizzato grazie alla collaborazione preziosa della Diocesi di Pistoia e della Fondazione Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia, sarà un momento qualificante di questa manifestazione che prende il nome di Uniti per la Fondazione Tronci.

Il patrimonio della Fondazione Tronci può diventare un momento qualificante della proposta culturale della provincia di Pistoia e ciò è stato compreso dai maestri di musica ed artisti che presteranno gratuitamente la propria opera in questo festival.

Le pianiste Maria Teresa Guarracino e Valentina Perugi, il tenore Luca Pacini, soprano Veronica Senserini e Benedetta Gaggioli, baritono Salvatore Cilia, ospiti d’onore il celeberrimo tenore Carlo Bini con la soprano Wilma Vernocchi, daranno vita ad una serata esaltante di lirica e belcanto.

Gli spettatori potranno ascoltare i classici più noti della musica napoletana alternati alle arie maggiormente significative di Giacomo Puccini, Giuseppe Verdi, Gaetano Donizetti, Gioacchino Rossini, Ruggero Leoncavallo, Pietro Antonio Mascagni e moltissimi altri. Con molti di questi autori, Giuseppe Verdi, Puccini, Leoncavallo e Mascagni hanno collaborato direttamente gli antenati di Luigi Tronci, produttori fin dalla metà del 1700 di strumenti musicali noti in tutto il panorama culturale italiano ed europeo.

Il tenore Luca Pacini, soprano Benedetta Gaggioli, Veronica Senserini, baritono Salvatore Cilia, voci apprezzate e conosciute del panorama lirico non solo toscano, hanno deciso di prestare gratuitamente il proprio talento, accompagnati dalla perizia delle M° Valentina Perugi e Maria Teresa Guarracino, proprio in una serata che vuole aiutare economicamente la Fondazione Tronci a mantenersi nel suo essere un presidio culturale per tutta la provincia pistoiese.

Alle voci di questi prestigiosi artisti daranno poi il proprio contributo anche i soci onorari Culturidea Carlo Bini (più volte prima voce a La Scala, Metropolitan etc.) e Wilma Vernocchi (soprano di fama mondiale), sempre per fare della Fondazione Tronci il tema centrale di un percorso qualificante e proficuo.

[culturidea]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento