lizzano. POLI: «CONDIZIONI IGIENICHE PRECARIE AL CENTRO ACCOGLIENZA»

Lo denuncia il rappresentante della Lega Nord per la Montagna Pistoiese con una lettera-esposto indirizzata all’amministrazione del Comune di San Marcello-Piteglio
Marco Poli, Lega Nord

SAN MARCELLO. [m.f.] Marco Poli rappresentante della Lega Nord Montagna Pistoiese interviene sulla questione dei cittadini stranieri richiedenti asilo politico della Casa Vacanze Monsignor Longo di Lizzano, dove sono ospitati 41 profughi.

Nella giornata di ieri, mercoledì 7 luglio, ha protocollato al Comune di San Marcello-Piteglio, una lettera-esposto indirizzata al Sindaco Luca Marmo e per conoscenza a tutti i Consiglieri.

Lo scritto evidenzia, anche con un’apposita documentazione fotografica a corredo, le precarie condizioni igenico sanitarie della struttura che, si legge, “non ha un sistema di fognature a norma e scarica tutto nel bosco a poca distanze dalle case”, causando problemi anche per i residenti.

Viene poi rimarcato, rispetto al numero degli abitanti del Comune di poco più di 8.000, l’alto numero di profughi ospitati sull’intero territorio, circa 80 ben al di sopra del limite stabilito dall’accordo del dicembre 2016 tra Anci e il Ministro degli Interni Marco Minniti di 2,5 migranti ogni 1.000 abitanti, “quindi” – conclude Poli – 4 volte il limite stabilito dall’accordo”.

Scarica: Marco Poli. Condizioni igieniche centro accoglienza Lizzano

Lizzano. Gli scarichi nel bosco 1

Lizzano. Gli scarichi nel bosco 2

Lizzano. Gli scarichi nel bosco 3

Lizzano. Gli scarichi nel bosco 4

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento