logo. MA PROPRIO “LA LUNA NEL POZZO” NO?

«Il Sindaco vorrebbe la certezza di essere ri-candidato prima di mettere mano all’anno di Pistoia Capitale della Cultura? Dal suo punto di vista si potrebbe capire, ma la città viene prima»
luna nel pozzo
È già grafica…

PISTOIA. Sul logo per antonomasia già molte cose sono state dette, anche troppe, ma ci sono due o tre domande che senza offendere nessuno e senza nulla pretendere vorremmo fare.

La prima è una questione di gusti e sui gusti non est disputandum (notoriamente non ci si sputa): perché, dato che tra le cose certe c’è il permanere della Luna nel Pozzo in piazza del Ceppo, non si è pensato di utilizzarla per un logo che racchiudesse la nostra storia più illustre e la contemporaneità artistica più onirica e evocativa?

A noi sarebbe piaciuto molto, ma questa è solo una delle innumerevoli alternative, probabilmente quella che avrebbe incontrato meno…

La seconda: come sarebbe stato possibile far conoscere questo nostro desiderio, o quello di tanti altri concittadini che comunque saranno rappresentati e coinvolti da quel logo, dal momento che non è stata offerta nessuna occasione di pubblico confronto?

La terza, per curiosità, perché sotto l’intreccio di linee colorate c’è scritto Pistoia Toscana? Quale altra Pistoia? mantova

Fondazione Cassa di Risparmio e Comune di Pistoia avrebbero potuto selezionare un dato numero di proposte da sottoporre al giudizio della città (famosa per lo spirito polemico più che per la propensione alla composizione degli interessi contrapposti) ottenendo un coinvolgimento che alla fine avrebbe reso più facile la condivisione da parte di tutti.

La riservatezza relativa a tutte le scelte e agli eventi che dovrebbero contraddistinguere l’anno della cultura, a un mese dal suo inizio, nonostante la città sappia del marzo scorso di avere questa occasione di visibilità e quindi di promozione, lascia perplessi.

Il Sindaco vorrebbe la certezza di essere ri-candidato prima di mettere mano all’anno di Pistoia Capitale della Cultura? Dal suo punto di vista si potrebbe capire, ma la città viene prima.

[Paola Fortunati]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento