L’OMAGGIO A CURZIO MALAPARTE NEL 63° ANNIVERSARIO DALLA MORTE

La delegazione alla tomba di Malaparte

PRATO. Tante persone questa mattina a Spazzavento, dove l’assessore alla Cultura Mangani in rappresentanza dell’Amministrazione ha reso omaggio a Curzio Malaparte nel 63° anniversario dalla morte.

La delegazione comunale, con il Gonfalone, sono partiti alle 7.30 da piazza del Comune per raggiungere il mausoleo sulla sommità del Monte Le Coste dove è stata deposta una corona d’alloro. Il monumento fu costruito nel 1961 per onorare le volontà che lo scrittore ha lasciato intendere nel celebre passo di “Maledetti Toscani”, una delle sue opere più note: “…e vorrei avere la tomba lassù, in vetta allo Spazzavento, per sollevare il capo ogni tanto e sputare nella fredda gora del tramontano”.

Il sentiero che conduce fino a Spazzavento sarà interessato da un intervento da parte dell’Associazione Malaparte: “L’amministrazione comunale accoglie con favore la proposta di crowfunding avanzata dall’Associazione Malaparte e finalizzata alla sistemazione del sentiero che conduce a Spazzavento — spiega l’assessore alla Cultura Simone Mangani —. Ringrazio inoltre tutti i volontari del Csn, della Vab e della riserva naturale dell’Acquerino per aver consentito anche quest’anno le migliori condizioni possibili per la commemorazione del 19 luglio”.

[edr — comune di prato]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email