lutto. È MORTA LA MAESTRA LAURA CAIANI, QUARRATA PERDE LA SUA MEMORIA STORICA

Insegnante di scuola elementare per quaranta anni è stata una delle figure di rilievo in ambito culturale. Ha curato diverse pubblicazioni sulla storia del territorio dalla fine dell’Ottocento fino ai giorni nostri. I funerali domani alle ore 15 nella chiesa di Santa Maria Assunta

Laura in una recente immagine

QUARRATA. È morta a 96 anni Laura Caiani Giannini, figura di rilievo in ambito educativo e culturale a Quarrata. Nata nel 1925 nel 1944 aveva iniziato a insegnare a Buriano. A 25 anni ottenne il suo primo incarico di insegnante elementare a Bicchiere, ai piedi del Libro Aperto. All’Abetone aveva fatto scuola e conosceva i grandi campioni di sci (era una grande amica di Zeno Colò).

Poi aveva fatto ritorno a Quarrata dove ha insegnato fino al 1980. Moglie di Millo Giannini, artista che ha scritto pagine importanti del design ed ha lasciato una impronta indelebile con la sua galleria d’Arte “La Soffitta”, Laura Caiani è stata una delle “memorie storiche” di Quarrata.

Già ai tempi dell’insegnamento e poi una volta in pensione si è dedicata con certosina attenzione a raccogliere fonti orali su usi e costumi sulla Quarrata d’un tempo, che poi sono state inserite in varie pubblicazioni (una su tutte “Quarrata, voci dal passato” curato assieme all’amico Carlo Rossetti)  e che rappresentano un patrimonio anche per sociologi e antropologi.

Laura Caiani in una vecchia immagine scolastica

Da sempre ha raccolto materiale documentario orale e fotografico del territorio quarratino a partire dalla propria famiglia rigorosamente descritto; una fonte inesauribile di informazioni che sarebbero andate disperse. Una riscoperta delle origini a cui Laura Caiani si è dedicata sempre con meticolosa attenzione, grande passione e sapienza.

Laura Caiani è stata per tanti quarratini soprattutto la “maestra Caiani”, una insegnante che ha amato Quarrata e che “è stata riamata da questa attraverso i suoi studenti”.

Tra le altre pubblicazioni ricordiamo “Maestre di montagna”, un saggio pubblicato dalla rivista “Storia locale”, n. 33 che raccoglie tra l’altro il suo racconto biografico di giovane maestra di Montagna.

A Laura Caiani mi lega una lunga vicinanza. Era infatti cugina di mio padre. Sua madre — Erina Balli—  era una delle sorelle di mio nonno Emo.

È stata quindi una presenza costante (insieme al compianto Millo, ndr) della mia infanzia e adolescenza.

Dopo quella inaspettata di Carlo Ruben Cappellini la scomparsa di Laura Caiani rappresenta una perdita significativa per Quarrata.  

“Un grande grazie — scrive l’ex sindaco di Quarrata Rosita Testai — a Laura per aver conservato per una vita intera i documenti e le testimonianze di Quarrata dal 1880 ad oggi. Un grande grazie per aver collaborato con la rivista Storia Locale di Pistoia fino agli ultimi giorni della sua vita, rendendo possibile sul n. 36 di Storia Locale del 2021, la pubblicazione della ritirata tedesca e dell’ arrivo degli alleati a Quarrata dal 1943 al 1945 secondo il racconto del Prof Mario Borelli quarratino matematico in USA”.

“Laura Caiani è stata una testimone appassionata di un passato da cui non si può prescindere quando vogliamo parlare della Quarrata d’oggi” così l’amico Carlo Rossetti  in un recente articolo su Noi di Qua dove ne traccia sommariamente un delicato profilo.

Laura lascia i figli Marco e Carlo a cui vanno le mie condoglianze e quelle della redazione.

La salma sarà esposta fino a domani alle Cappelle del Commiato della Misericordia di Quarrata.

I funerali domani alle ore 15 nella chiesa di Santa Maria Assunta

Andrea Balli

[andreaballi@linealibera.info]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email