lutto. L’ULTIMA “ESTATE” PER FRANCESCO, “BELLO COME IL SOLE, DI UNA SIMPATIA TRAVOLGENTE E CON UN CUORE ENORME“

Il ricordo commosso di Luigi Bardelli (Fondazione Maic) e del sindaco di Pieve a Nievole Gilda Diolaiuti

Francesco e Valentina in una scena del docu-film L’estate più bella”

PISTOIA — PIEVE A NIEVOLE. [a.b.] Un lutto colpisce la Fondazione Maic di Pistoia. È scomparso improvvisamente nel sonno, probabilmente per un infarto, uno dei suoi giovani ospiti.

Francesco, affetto dalla sindrome di down, abitava a Pieve a Nievole con la mamma Lina e recentemente aveva partecipato al docu-film prodotto da Tv2000 Factory  “L’estate più bella”, il viaggio nel mondo della disabilità sulle origini dei soggiorni estivi dell’Aias di Pistoia (diretto dal regista Gianni Vukaj, che lo ha scritto con Beatrice Bernacchi).

Francesco, in apertura del docufilm, seduto sul pattino del bagno Fior di Prato a Ronchi di Massa, ricopriva (con Valentina) un ruolo di primo piano.

Lo hanno voluto ricordare oggi con parole piene di affetto il presidente della Maic Luigi Bardelli e il sindaco di Pieve a Nievole Gilda Diolaiuti.

Scrive Luigi Bardelli:

“Non potremo dimenticare Francesco. Il suo sorriso, i suoi pensieri, la sua voglia di vita, le sue lacrime. Riempiva i nostri pensieri anche con le sue assenze. Un tempo, puntuale la Domenica mattina, alla messa della comunità, rubava parole ai pensieri, e per tutti c’era la sua affettuosa preghiera. Viveva aspettando l’estate, perché a Ronchi era solito vivere la sua stagione più bella, che poi era diventata l‘Estate più bella che con Valentina l’aveva raccontata dal pattino del bagno Fior di Prato.

Il manifesto del docu-film

Ci ha lasciato improvvisamente, alla maniera degli Angeli, nel sonno, forse con i suoi sogni, per volare verso il mare più grande, infinito, dove la sua sindrome di Down sarà motivo di festa, dove ritroverà gli amici che lo avevano preceduto. Eppure, Francesco, resterà sempre con noi, immagine bella con Valentina, perché il suo racconto continuerà ad essere narrato, come il prossimo Settembre a Milano, nel festival per i diritti umani, dove l’Estate più bella sarà proiettato.

Arrivederci Francesco, grazie per quello che hai dato a tutti noi”.

È intervenuta anche Gilda Diolaiuti:

Ciao Francesco, voglio ricordarti così: bello come il sole, di una simpatia travolgente e con un cuore enorme, quello stesso cuore che probabilmente ti ha tradito.

Eccoti brillante come sempre ne L’estate più bella che nel settembre prossimo andrà al festival dei diritti umani, un docufilm meraviglioso e pieno di significato al quale la tua sensibilità ha senz“altro aggiunto valore.

Buon viaggio Francesco, un abbraccio sincero come sincero e pieno di affetto era quell’abbraccio che per tanti anni ci siamo scambiati ogni mattina”.

https://vimeo.com/302839516

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email