LUTTO NEL MONDO DEL COMMERCIO: É SCOMPARSO GUSTAVO LOTTI

Era il titolare della “Fattoressa”. Il ricordo della Confesercenti di Prato: “Di Gustavo Lotti ricordiamo la professionalità, la competenza e la conoscenza dei prodotti ma soprattutto l’umanità e la gentilezza che riservava ad ogni cliente”

La “Fattoressa”

PRATO. [a.b.] La città perde un altro storico bottegaio, punto di riferimento della “Fattoressa”, bottega alimentare del centro storico: Gustavo Lotti.

In una nota Confesercenti ricorda la figura di Lotti, socio dell’associazione, titolare dello storico negozio

La Fattoressa deve il suo nome alla fondatrice di questo negozio: Maria Creati. Nel 1929, Maria si trasferì con il marito dalla zona del Chianti, dove esercitava il mestiere di fattoressa (da qui il nome), a Prato. Dopo poco tempo rilevò l’attività di latteria di proprietà della famiglia del marito, anche lui fattore come la moglie.

L’attività di latteria era svolta a pochi passi dall’attuale sede, anche in forma di vendita a domicilio. Poco dopo, rimasta vedova e trasferito il negozio nell’attuale ubicazione, la fattoressa decise di dividere l’attività con la sorella minore Elvira con il marito Ottavio. Da una parte del negozio rimase la latteria con la possibilità di trattenersi a consumare la colazione e dall’altra la mescita con qualche prodotto alimentare locale.

Negli anni hanno continuato i nipoti della Fattoressa figli della sorella Elvira: Renzina con il marito Mario, Gustavo che ha guidato l’attività di salumeria fino alla fine degli anni novanta, e Renzo che dava una mano dopo il suo lavoro.

I figli di Gustavo si sono poi occupati di questa attività. Manuela per pochi anni e poco dopo Stefano, che con la moglie Raffaella e il collaboratore Stefano proseguono tuttora la storia del negozio.

Il negozio è un punto di riferimento nel centro storico di Prato, che si contraddistingue per la qualità dei prodotti e l’esperienza quasi centenaria nel settore degli alimentari. I salumi tradizionali toscani e non, i formaggi classici e anche i più particolari italiani e esteri sono gli ingredienti dei panini che vengono preparati al momento su richiesta e su consiglio degli “Stefani” e consumati nel negozio dove è stato mantenuto un angolo Bar.

 Di Gustavo Lotti ricordiamo la professionalità, la competenza e la conoscenza dei prodotti ma soprattutto l’umanità e la gentilezza che riservava ad ogni cliente. Intere generazioni di pratesi hanno avuto modo di gustare i prodotti della Fattoressa.

 Con Gustavo Lotti se ne va una parte della storia del commercio della nostra città.

 Il Presidente Mauro Lassi e la Confesercenti tutta sono addolorati da questa triste notizia e sono vicini alla famiglia in questo triste momento.

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email