m5s pistoia. «CI APRIAMO ALLA CITTÀ E CHIEDIAMO AI CITTADINI DI FARSI AVANTI»

Luca Rossi, M5S
Luca Rossi, M5S

PISTOIA. Spesso accusati di essere chiusi e talvolta criptici o scostanti, oggi pomeriggio i 5 Stelle hanno fatto un passo avanti e hanno indetto una conferenza stampa in vista del maggio 2017.

Non è possibile lasciare la città in mano a questa maggioranza, hanno detto. Occorre che i cittadini, finora resi succubi dal monolitismo del partito che domina la scena da 70 anni, vengano, partecipino alla gestione della cosa pubblica nell’interesse collettivo che non ha alcuna importanza per il Pd, attaccato solo al potere e a qualche poltrona.

Così Luca Rossi («io non mi ricandido e lascio il posto ad altri», ha detto) ha letto il documento che segue; una sorta di testamento-manifesto del Movimento di cui la gente non deve avere paura secondo lo stereotipo varato e ben alimentato dalla pseudosinistra piddina:

Il Movimento 5 Stelle in questi anni è cresciuto fino a diventare la prima forza politica del paese nonostante tutti i tentativi messi in campo per impedirlo.

A Pistoia, alle elezioni del 2012, sono stati eletti tre consiglieri. Noi. In questi cinque anni abbiamo lavorato in silenzio ma con determinazione e abnegazione, facendo un’opposizione responsabile ma determinata, dicendo sì quando l’Amministrazione ha proposto progetti che a nostro giudizio andavano verso un miglioramento della vita dei cittadini, e dicendo no quando andavano in senso contrario, smentendo quanti dicono che “il Movimento 5 Stelle sa dire solo di no”.

Siamo sempre stati propositivi sia in Commissione che in Consiglio, anche quando era chiaro che la controparte non era interessata a quanto proponevamo; infatti chi ha seguito i vari Consigli in questi anni ha potuto osservare come la maggioranza spesso ha votato contro le nostre proposte a prescindere dal contenuto delle stesse.

Giacomo Del Bino
Giacomo Del Bino, M5S

Il Movimento 5 Stelle di Pistoia è ormai una realtà consolidata e formata da un gruppo di attivisti ampio e coeso. Forti del principio che ci vede espressione dei cittadini, abbiamo indetto questa conferenza per invitare tutti, professionisti e non, a diventare protagonisti di quel cambiamento di cui la nostra città ha bisogno.

Dopo decenni di monopolio dei soliti partiti, finalmente si intravede una prospettiva reale di rinnovamento, la stessa già intrapresa in altre realtà italiane. Adesso l’obiettivo è quello di governare la città e per questo vogliamo portare con noi nelle istituzioni tutti coloro che vorranno impegnarsi in prima persona a realizzare questo cambiamento, in linea con quanto già stiamo facendo da anni.

Siamo pronti ad agire e realizzare quella che vorremmo fosse la città da consegnare ai nostri figli.

Del Bino ha chiarito e approfondito i concetti. Ha evidenziato che i 5 Stelle sono pronti ad accogliere chiunque voglia avvicinarsi, come cittadino, alla cosa pubblica. Anche lui non sa se si ripresenterà in lista, ma auspica che molti pistoiesi di buona volontà si avvicinino e vogliano dare un cambio alla maggioranza di pietra che anche ieri pomeriggio, con la mancanza del numero in consiglio, al momento del voto del bilancio ha dato una pessima prova di sé: al limite dell’illegittimità per non dire peggio.

Maurizio Giorgi
Maurizio Giorgi, M5S

Più sobrio e ristretto, Maurizio Giorgi ha sottolineato che i 5 Stelle non devono ispirare timori. Siamo sempre stati presenti – ha sottolineato – e, anche se non siamo stati visti sotto i riflettori, possiamo dimostrare di essere stati attivi davvero attraverso la produzione di decine e decine di interventi, commenti, interrogazioni, interpellanze e mozioni.

È partita così, in buona sostanza, la campagna elettorale del Movimento. Due volte al mese – primo e terzo martedì – i 5 Stelle si trovano e aspettano i pistoiesi perché, lasciati da parte paure e preconcetti, si trasformino in attivisti e diano, finalmente, una scossa a questa immobile città di pietra.

Basta guardare sul Web per avvicinarsi: tutti possono iniziare da subito a interessarsi della cosa pubblica per il bene comune e per un effettivo sviluppo di questa città.

[Linee Future]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

One thought on “m5s pistoia. «CI APRIAMO ALLA CITTÀ E CHIEDIAMO AI CITTADINI DI FARSI AVANTI»

  1. Bravi ragazzi. Alla prima esperienza da inesperti. Calati in quella fossa di leoni/marpioni, avete fatto quello che potevate e vi sentivate. So, anche se recentemente Maurizio l’ha ribadito, che lo stare di “la” dallo scranno e diverso dall’essere di “qua”. Siate orgogliosi come lo siamo noi che vi abbiamo accompagnato e un po’ (distinguo doveroso) aiutato. Ma sopratutto non ascoltate i chiacchiericci dei soliti chieditori. Il chieditore e’ una categoria tutta italiota e chi vi appartiene ha la pretesa che chi “fa” politica, anche se si fosse solo messo dietro un banchino informativo per la prima volta in in vita sua da mezzora, debba e sappia celermente risolvere ogni (certamente legittimo) problema o istanza che l’anelante chieditore di turno ha appena esposto. Portate pazienza e tirate dritti.

Lascia un commento