M5S PRATO: «AGIRE INCISIVAMENTE CONTRO GLI SPACCIATORI»

M5S PRATOPRATO. Abbiamo letto con molta preoccupazione le dichiarazioni rilasciate dal Prefetto, riunito con Questore, Comandante dei Carabinieri, Comandante della Finanza e Comandante dei Vigili urbani.

Le loro strategie per allontanare gli spacciatori dal centro sono cit.: controlli alla stazione del Serraglio, fogli di via ai clienti dei pusher, intensificazione dei passaggi delle pattuglie nelle strade dello spaccio.

Innanzitutto si parla di allontanare gli spacciatori e non di debellarli. Si prosegue poi con semplici attività di pattugliamento per passare da attività di repressione nei confronti dei clienti, cioè i tossicodipendenti persone affette da dipendenze quindi patologie, che invece di essere aiutati vengono trattati alla stregua degli spacciatori, alla faccia di quelle che dovrebbero essere politiche progressiste di sinistra.

Nessuna parola invece su attività investigative, su perquisizioni ai loro domicili. Sappiamo tutti che con sé hanno solo piccole dosi, e dunque dove tengono le grosse quantità di eroina e cocaina? Da dove la prendono, da dove arriva? Dove finiscono i guadagni delle loro attività? Perché non s’interviene su questo?

Ci sembra purtoppo e senza comprenderne il motivo, che non si agisca incisivamente per l’attuale legislazione ma per mancanza di volontà, visto che in altre città con problematiche simili (es.Rimini) gli arresti sono stati fatti.

Attendiamo dunque che gli spacciatori si allontanino spostandosi in un altra zona, con il problema che diventerà di qualcun altro.

Gruppo Consiliare M5S Prato

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento