m5s prato. «INQUINANTI NEL FOSSO CALICINO»

M5S PRATOPRATO. Il Movimento 5 Stelle porta in Regione il caso degli inquinanti nel Fosso Calicino, località Casale (Prato).

Presentata interrogazione a firma Giacomo Giannarelli, consigliere regionale M5S vicepresidente Commissione Ambiente e Territorio.

“Varie segnalazioni ci indicano l’immissione di rifiuti liquidi nel fosso Calicino, forse provenienti dalla zona industriale di Oste/Bagnolo. Arpat ha controllato l’impianto di Calice e gli esiti sono nella norma, ma il problema non è l’impianto di depurazione ma lo sversamento diretto di acque “colorate” nella rete idrica.

L’acqua del Fosso Calicino serve molte coltivazioni circostanti e quindi il fatto potrebbe rivelarsi ancor più grave per le conseguenze sanitarie derivabili dall’ingestione di cibo irrigato con acqua inquinata.

Per il principio di precauzione si avvii un corretto monitoraggio e la Regione predisponga la bonifica dell’area da eventuali sostanze tossiche e tuteli la qualità delle acque servite agli agricoltori, amatoriali e non” dichiara Giannarelli.

Movimento 5 Stelle Prato

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento