M5S, SCIOPERO GIUDICI ONORARI: «IMPENSABILE LOGORARE QUESTE FIGURE»

Il Pd mette a rischio il diritto alla giustizia
Ma la bilancia funzionerà davvero…?

FIRENZE. “36 processi saltati nel solo Tribunale penale di Lucca, significano un disservizio al cittadino. I cittadini però sappiano che i giudici onorari (GdP, GOT e VpO) sono stati sfruttati a cottimo e adesso qualcuno vorrebbe metterli da parte” commentano i consiglieri regionali M5S e il vicepresidente della Commissione Giustizia della Camera Alfonso Bonafede, in relazione allo sciopero dei giudici onorari.

“Parliamo di persone che dopo oltre 15 anni spesi a reggere il carico giudiziario civile e penale senza alcuna tutela (maternità, contributi, malattia), ricevendo importi che difficilmente arrivano ai 500 euro mensili, si trovano nella condizione di vedersi sorpassati da 8mila nuovi precari in via d’assunzione” proseguono i Cinque Stelle.

“Come Movimento 5 Stelle abbiamo ritenuto ragionevoli gli emendamenti alla L. 57/2016 presentati dalla Federazione magistrati onorari di tribunale, nell’idea che accompagnare questi 5 mila procuratori fino all’età pensionale fosse un principio corretto. Ma il PD ha trovato l’ennesimo modo per creare del conflitto, in un ambito dove questo significa ridurre il diritto alla giustizia” precisa Bonafede.

Area Comunicazione M5S-Regione Toscana

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento