MABELLINI, MASSIMO CASELLI È IL DIRETTORE

Massimo Caselli
Massimo Caselli

PISTOIA. Il Consiglio di Amministrazione dell’Associazione Teatrale ha nominato nella seduta di venerdì 19 dicembre il direttore della Scuola Comunale di Musica e Danza “T. Mabellini” di Pistoia.

Si tratta di Massimo Caselli, che succede nel ruolo a Umberto Pineschi, che ha diretto la scuola per oltre 30 anni.

Diplomato in pianoforte a pieni voti al Conservatorio Cherubini di Firenze sotto la guida di Antonio Bacchelli, si è perfezionato nel repertorio classico con Kostantin Bogino, in repertorio contemporaneo con Aloys Kontarski presso i Ferienkurse di Darmstadt, con Alain Meunier in musica da camera presso l’Accademia Chigiana, con Andrea B. Horváth in Direzione di Coro e Metodo Kodály alla Budapest Liszt Academy. Ha tenuto masterclasses in Italia e all’estero. Ha svolto attività didattica presso la Scuola di Musica di Prato, il Liceo Forteguerri di Pistoia e scuole medie ad indirizzo musicale.

Dal 1980 è docente di pianoforte principale alla Scuola di Musica Mabellini di Pistoia. È Direttore artistico della Fondazione Pistoiese Promusica, per la quale ha curato per oltre dieci anni la Stagione Sinfonica Grandi Solisti e cura attualmente la Stagione di Musica da Camera ed il progetto “Voci Danzanti” con la creazione di un coro di voci bianche. Svolge un’intensa attività concertistica, principalmente in duo pianistico.

La scelta del direttore è stata compiuta valutando il curriculum formativo e professionale dei singoli candidati, nonché l’elaborato, da essi presentato, con la proposta di uno specifico progetto didattico e culturale triennale finalizzato a realizzare la missione identitaria della Scuola in ambito locale e regionale.

Le 13 domande pervenute sono state esaminate da una Commissione composta da Giuseppe Gherpelli (presidente), Patrizio Barontini e Alfonso Borghese, nominata dal Consiglio di Amministrazione dell’Associazione Teatrale Pistoiese. La commissione ha trasmesso la propria valutazione al CdA per un colloquio finale.

L’incarico ha durata annuale, rinnovabile fino ad un massimo di cinque anni previa valutazione sull’operato svolto. Il direttore avrà il compito di curare la gestione didattica, artistica e organizzativa della Scuola, formulando il piano didattico ed artistico annuale (comprendente anche progetti speciali, stage, master class e laboratori), gestendo i rapporti con i docenti, con gli allievi, con le famiglie e con gli organi previsti dal Regolamento d’organizzazione della Scuola, in collaborazione con la segreteria didattica.

[marchiani – teatro manzoni]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento