making love forever. “LADY TO ROCK”, UN VIDEO IN REGALO PER L’ANNIVERSARIO DI MATRIMONIO

Paola Pellegrini Lexrock con la sua rock ballad dell’album ci parla dell'amore per sempre
Paola Pellegrini lexrock sulla scalinata di San Miniato

QUARRATA. In occasione del proprio anniversario di matrimonio la poliedrica artista quarratina Paola Pellegrini, si è voluta regalare condividendolo con suo marito un nuovo trascinante video tratto dal suo ultimo album “Lady to Rock” pubblicato lo scorso anno.  

La scelta del nuovo singolo è caduta giustamente su Making love forever, la rock ballad dell’album, una canzone che parla di amore per sempre dove la musicista appare vestita con abito da sposa. Il video è stato girato nella magica e romantica Firenze, tra il piazzale Michelangelo e la chiesa di San Miniato in un contesto sorprendente e intonato al tema.

Nel video sono stati montati anche alcuni “passaggi” realizzati direttamente il giorno del matrimonio a Loppiano: si scorgono anche le immagini di Alessandra Covizzoli, la madre di Paola e quelle del compagno di vita Federico Giacomelli, come lei, avvocato al Foro di Firenze.

Con Paola Pellegrini Lexrock in scena ci sono anche Franco Licausi al basso (esperienza ventennale nei Negrita e ora con Litfiba e Piero Pelù) e Simone Morettin alla batteria (dagli Elvenking).

La copertina dell’album

Avvocato Cassazionista Paola Pellegrini, 40 anni, nella primavera 2018 poco prima di convolare a nozze ha pubblicato “Lady to Rock” un vero e proprio album bomba (con la Red Cat Records) prodotto da Giuseppe Scarpato (chitarrista di Edoardo Bennato) e uscito anche all’estero in Germania, Austria e Svizzera.

Il nuovo lavoro discografico (testi e musica sono stati curati da Paola Pellegrini) si è avvalso anche del contributo di Paolo Baglioni, già batterista di Piero Pelù e Bandabardò ed è stato interamente realizzato presso il Wall Up Studio di Firenze.

Orientato ad un mercato internazionale e ad un pubblico ampio tutte le tracce dell’album sono in inglese ad eccezione di un brano. Grande l’attenzione agli arrangiamenti e al suono potente ma anche melodico. Altrettanto di impatto la sezione ritmica e la presenza delle chitarre.

Il mix e mastering sono stati curati da Giovanni Gasperini al SoundClinic Recording Studio di Firenze, che ha lavorato con grandi artisti italiani tra cui C.S.I., Bugo, Irene Grandi, Bandabardò, Edoardo Bennato.

Paola Pellegrini

Come l’album il brano scelto per il video mostra una Pellegrini esplosiva, potente e piena di vita, e soprattutto ora che è diventata madre assai sensuale e carica di energia.

Paola Pellegrini Lexrock è un personaggio dalle sfaccettature variegate. Seguendo le orme della madre, che è stata insegnante di lettere alle scuole superiori e autrice di libri anche Paola è scrittrice ed ha pubblicato una raccolta di racconti nel 2010 “Rime vaganti in un cielo spezzato, bruciato, smarrito”, il suo primo romanzo “Ingollare senza affogare” nel 2014 e la monografia giuridica “La repressione degli abusi edilizi nella giurisprudenza amministrativa, penale e della Corte Europea dei diritti dell’uomo” (Giappichelli Editore 2012).

Da un punto di vista musicale dopo avere fatto parte di varie band, ha dato vita al suo progetto solista, coniando la parola “Lexrock” che descrive l’unione dei suoi due mondi: da un lato la legge, con il costante impegno di tutelare i diritti costituzionalmente garantiti di ogni persona; dall’altro il rock, inteso nel suo senso più ampio di forza dirompente e amore per l’autenticità.

Dopo la registrazione del primo album demo autoprodotto “Agape” (2013), il percorso di maturazione artistica e musicale intrapreso ha portato Paola Pellegrini nel 2015 all’etichetta discografica Qua’ rock Records con cui ha realizzato il primo vero disco “Dreams come true”. Nel 2016 ha anche vinto l’importante premio nazionale Sanremo Music Awards per il miglior brano inedito.

Andrea Balli

[andreaballi@linealibera.info]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email