malacarne. ANCHE FORZA ITALIA CHIEDE “LA MASSIMA CHIAREZZA” SULLA VICENDA

La coordinatrice Francesca Favi: "Va rivista la politica degli appalti al ribasso per temi sensibili come l'alimentazione dei bambini e degli anziani"
Carne sequestrata

QUARRATA. Senza voler fare della sterile polemica su un tema tanto sentito e delicato e che riguarda tante famiglie quarratine, Forza Italia tramite la sua coordinatrice Francesca Favi precisa quanto sia necessario però che venga fatta la massima chiarezza sulla vicenda denominata Malacarne che riguarda cosi da vicino anche le nostre mense scolastiche.

Apprendiamo tramite comunicato stampa che il sindaco Mazzanti ha subito congelato in maniera cautelativa il rapporto in essere con la ditta Alessio Carni al centro di un’indagine che coinvolge varie realtà Toscane e purtroppo anche la nostra, interessate tutte da forniture di carne non conforme ai capitolati per qualità e valore e questo ci sembra doveroso come primo passo, ma non può bastare.

Francesca Favi

È un dato di fatto che alcuni lotti di questa ditta siano arrivati anche nelle mense scolastiche quarratine e affinché ciò non possa accadere nuovamente è d’obbligo farsi alcune domande:

  • Siamo certi che la modalità dei controlli dell’Asl cosi come da norme vigenti siamo adeguati a scongiurare inganni delinquenziali come quello che ci coinvolge cosi da vicino?
  • Il comune attuava controlli preventivi sui prodotti alimentari destinati alle mense? E se si con quale frequenza? E nello specifico che tipo di controlli ?
  • È corretto appaltare l’alimentazione di bimbi e ragazzi, ma anche di anziani e malati secondo il criteri del prezzo più conveniente?

Forza Italia alla luce di quello che è accaduto chiede di rivedere la politica degli appalti al ribasso per temi sensibili come l’alimentazione dei bambini e degli anziani con un’interrogazione aperta a tutte le forze politiche presenti in consiglio comunale sensibili a questo tema e interessate a farsene carico.

 La coordinatrice Francesca Favi

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento