malacarne. “IL COMUNE ISTITUISCA UNA COMMISSIONE D’INCHIESTA”

San Marcello Pistoiese

SAN MARCELLO. Determinate situazioni sono semplici, ma sembra si voglia portarle a complicarle non si sa bene perché.

Come Lega siamo stati i primi a occuparci dell’inchiesta “malacarne” relativamente a quanto riguarda il nostro comune.

Ribadisco ancora una volta che il comune si è mosso con tempestività interrompendo la rifornitura di carne da parte dell’Alessio Carni.

Certo ci sarebbe da ridire che l’affidamento temporaneo della fornitura, in attesa dell’affido al secondo miglior offerente del bando, sia stato dato proprio all’Unicoop della Montagna Pistoiese, ma lasciamo perdere (per ora) questa cosa.

Dopo essermi informato sulla vicenda in altri comuni, con altri consiglieri, ho saputo che sostanzialmente quello che ha detto l’Assessore Bianchi è una “mezza verità”.

L’assessore all’istruzione Verusca Bianchi

Cioè la ditta è indagata ma siccome le indagini sono in corso, e quindi gli atti segretati, nessuna mensa è incriminata, però non vuol dire che sicuramente San Marcello non è stato rifornito di carne avariata, ma che al momento non lo sappiamo.

A quel punto siccome come Lega Nord non siamo in comune come gruppo consiliare, ho chiamato il consigliere Carlo Vivarelli del Partito Indipendentista, per far sì che richieda la formazione d’una commissione d’inchiesta sulla vicenda, in maniera che si possa ottenere gli atti per verificare se effettivamente sia arrivata carne avariata o meno alla mensa comunale.

Il consigliere ha accolto di buon grado la cosa chiedendo che il punto sia discusso nel primo consiglio comunale utile, estendo la discussione anche all’esternalizzazione del servizio mensa dell’Ospedale Pacini.

Marco Poli, Lega Nord

Ora c’è da vedere se il consiglio comunale accetterà la formazione di una commissione d’inchiesta.

Spero che il buon senso prevarrà sulle ideologie politiche e che si facciano carico di questa richiesta anche consiglieri dell’altra minoranza e della maggioranza.

Continuerò a chiedere anche un’assemblea pubblica, cosa ancora respinta dall’assessore Bianchi, ma che so vogliono i genitori.

La cosa che più mi sorprende su quest’ultimo punto è che si ha paura di un confronto pubblico (anche se riconosco sarà difficile per gli amministratori), quando anche il Comune è parte lesa nell’inchiesta “malacarne”.

Come sempre continuerò a vigilare insieme alla Lega Nord sulla cosa, nell’interesse dei bambini e dei genitori che mi hanno contattato.

Marco Poli
Lega Nord Montagna Pistoiese

Carlo Vivarelli

L’ODG DI RICHIESTA DI CARLO VIVARELLI

San Marcello Piteglio, 25 Novembre 2017

Al Sindaco, ai Consiglieri, alla Commissione Servizi alla Persona del Comune di San Marcello Piteglio.

Oggetto: mozione a favore dell’istituzione di una commissione comunale d’inchiesta riguardo alla questione della mensa scolastica.

Egregio Sig. Sindaco,

Le chiedo che questa mia mozione venga portata all’Odg della prossima seduta possibile del Consiglio Comunale, affinché si voti l’istituzione di una commissione d’inchiesta riguardo alle questioni della mensa scolastica di San Marcello Pistoiese, sia per argomentazione generale, sia in relazione alle recenti inchieste giudiziarie, sia in relazione all’esternalizzazione del servizio, sia alla possibilità che detta mensa possa tornare ad essere il centro dei produzione dei pasti per il Piot Pacini di San Marcello P.se sia eventualmente per altri soggetti.

Chiedo inoltre che venga messa a votazione la possibilità che detta Commissione possa coincidere con la commissione servizi alla persona.

Carlo Vivarelli
Consigliere

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento