MANETTI INSODDISFATTO: «FRONTE COMUNE PER I PROBLEMI AMBIENTALI»

Manetti in ascolto
Manetti in ascolto

QUARRATA. [a.b.] A rimanere insoddisfatto dell’esito del consiglio comunale aperto con Publiacqua è Daniele Manetti che si è scaldato più volte giovedì sera in palazzo municipale.

“Nessuna risposta positiva è arrivata al nostro documento protocollato il 7 novembre 2015. Ed ora dovranno rispondere anche per scritto”. Fra le problematiche emerse Manetti evidenzia quella del  “Tubone” che porta l’acqua da Agliana a Quarrata. “Come hanno dichiarato quelli di Publiacqua il tubo è in amianto ma al momento pur servendo migliaia di cittadini non verrà rimosso”.

Nel corso della serata è stato detto dai tecnici di Publiacqua che “la sostituzione del tubo era prioritario fino a tre anni fa, ma nel frattempo sono stati fatti altri interventi e quindi i lavori di sostituzioni sono stati procrastinati anche perché l’opera – 2 chilometri e mezzo circa di tubatura – avrebbe generato molti problemi di viabilità su via Montalbano e non avrebbe comunque risolto il problema della pressione”.

I tecnici di Publiacqua a Quarrata
I tecnici di Publiacqua a Quarrata

“La cosa che mi ha urtato di più – ha aggiunto Manetti – è stata la mancanza di questa amministrazione a non portare avanti tutte le problematiche ambientali con la partecipazione, punto fondamentale del Mazzanti durante la sua campagna elettorale.

“Con questo hanno veramente tradito gli elettori. I problemi ambientali con Publiacqua restano enormi e solo facendo fronte comune è possibile risolverli. Nei prossimi giorni organizzeremo assemblee e riunioni su tutto il territorio comunale!”.

Continua poi Manetti: “Voglio evidenziare due problemini piccini piccini per Mazzanti viste le sue dichiarazioni nel corso della serata: esiste un regolamento per realizzare i lavori sull’acquedotto e poi farsi rendere i soldi da Publiacqua.

“Tale regolamento a Mazzanti fu fatto vedere nel 2008-2010 sempre per portare l’acquedotto nelle strade quarratine durante altri Consigli Comunali aperti. A  quei tempi Mazzanti era assessore all’ambiente e lavori pubblici. Ho richiesto poi le planimetrie dell’acquedotto e delle fognature a Quarrata, ma tutti i tecnici interpellati non mi hanno saputo dire se quella riportata nell’ultimo link, il numero 6  del Sit è quella aggiornata. Non ho trovato il responsabile Casseri e nessuno era al corrente. Riproveremo la prossima settimana, ma niente cambierà: i problemi  ambientali ad oggi rimangono tutti sul tappeto”.

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

2 thoughts on “MANETTI INSODDISFATTO: «FRONTE COMUNE PER I PROBLEMI AMBIENTALI»

  1. Nessuno ci tapperà la bocca , in modo tecnico e trasparente continueremo ad esporre i problemi sull’acqua potabile ed i nostri 8 punti protocollati in Comune di Quarrata , continueremo a portarli avanti con tutti i mezzi democratici a disposizione. Chi rifiuta il dialogo ed il confronto e la PARTECIPAZIONE DEI CITTADINI non arriverà mai da nessuna parte.I problemi ambientali purtroppo , più si aspetta e più diventano grandi e poi esplodono con tutta la loro drammaticità. Come sempre un saluto collaborativo a tutti

    Daniele Manetti

Lascia un commento