MANGONI, UN GIOVANE SINDACO “FROTTILIERE”

Il Sindaco Mangoni
Il Sindaco Mangoni

AGLIANA. Il Sindaco Mangoni ha postato sul suo Fb personale questo comunicato e dice che lo ha mandato alla stampa.

Non ci risulta, per cui il Sindaco Mangoni sogna e racconta balle: per lui la stampa significa solo la stampa che pare a lui e che non lo critica, ma lo asseconda e basta.

Gli ricordiamo che come Comune ha il dovere di essere equidistante dagli organi di informazione, ma Mangoni se ne guarda bene dall’inviare i comunicati anche a Linee Future perché questo quotidiano rispetta solo la verità oggettiva e documentata.

Non ci preoccupiamo di questo, ma dell’unta retorica di cui si impregna per sostenere posizioni che fanno vergogna a un’amministrazione davvero democratica.

Leggete con quanto scivoloso sapone ha trattato le guide dei suoi cassetti chiusi nei quali, in nome della salvaguardia della personalità altrui, impedisce al popolo che lo ha votato di sapere cosa si combina al chiuso delle stanze del potere.

Ecco il testo:

In merito alla decisione di ieri sera del Presidente del Consiglio comunale dott. Nerozzi di procedere all’esame dei punti all’ordine del giorno riguardanti la vicenda Nesti/Goduto in seduta segreta ho inviato alla stampa questa dichiarazione:

“Io, l’intera amministrazione comunale e la maggioranza che mi supporta valutiamo con rispetto la decisione, presa in completa autonomia, dal Presidente del Consiglio comunale di proseguire il Consiglio di ieri sera in seduta segreta. Vorrei ricordare che l’art. 45 del Regolamento comunale a cui si è appellato il Presidente Nerozzi contemplano le sedute segrete quando vengono trattati argomenti che comportano apprezzamento della capacità, moralità, correttezza o sono esaminati fatti e circostanze che richiedono valutazioni delle qualità morali e delle capacità professionali di persone.

Tale scelta, coerente con l’intendimento di salvaguardare le persone coinvolte nella vicenda non impedisce peraltro in alcun modo ai consiglieri comunali di avere le informazioni e tutti i chiarimenti da loro richiesti per verificare la legittimità dell’operato dell’Amministrazione e garantire quindi sia la legalità dell’agire amministrativo che la rispettabilità e la professionalità delle persone coinvolte.

È difficile negare che negli ultimi tempi ‘le qualità morali e le capacità professionali di persone’ coinvolte nella vicenda siano state trattate pubblicamente in modo veramente molto superficiale.

Troppe volte in questo Paese sono state esposte per semplici sospetti le persone a gogne mediatiche in modo irresponsabile segnando così indelebilmente la loro vita. Ritengo che salvaguardare la dignità delle persone sia cosa onorevole e di grande civiltà.

Questa Amministrazione conferma la propria disponibilità ad affrontare tale questione con un atteggiamento di responsabilità, dialogo e con la massima trasparenza purché tali intenti non si scontrino con un atteggiamento precostituito che non favorisce certo un rapporto costruttivo pur nel rispetto delle reciproche posizioni”.

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

One thought on “MANGONI, UN GIOVANE SINDACO “FROTTILIERE”

Lascia un commento