“MARE NOSTRUM”, ARRIVO DI MIGRANTI ALLE PIASTRE?

Mauro Tintori
Mauro Tintori

PISTOIA. “La Lega Nord di Pistoia prende atto, con grande preoccupazione, del ventilato arrivo in provincia di altri 50 migranti giunti in Italia nell’ambito dell’operazione “Mare Nostrum”, che saranno inviati a Le Piastre, piccola frazione della montagna pistoiese, nota per l’annuale sagra della bugia, dove esiste un albergo ormai chiuso, ma che sembra idoneo ad alloggiare questi nuovi “clienti”.

A tal proposito la Lega Nord intende precisare che:

1. ancora una volta, dopo quanto è successo a Marliana, vengono dislocati in piccole comunità montane (e Le Piastre è veramente micro) 50 persone, provenienti da paesi molto lontani, portatrici di culture, religioni e modi di vivere diversi che hanno niente da spartire con una realtà sociale composta da poche famiglie, per lo più, di pensionati e di individui che si conoscono da una vita e condividono un loro modo di vivere legato al territorio;

2. da questa operazione, calata sulla testa degli abitanti de Le Piastre, trarranno sicuramente vantaggi economici le cooperative sociali che si occuperanno della gestione del nutrito gruppo di migranti per un lungo periodo di tempo, senza che per la comunità locale vi sia alcuna positiva ricaduta economica;

3. riteniamo tutta l’operazione “Mare Nostrum” contraria agli interessi del paese che sta sostenendo uno sforzo economico gigantesco nel compimento di un’attività umanitaria di cui dovrebbe farsi carico l’intera Unione Europea (ma che continua a fare “orecchi da mercante” in merito) e che sottrae ingenti capitali spendibili per aiutare le molte migliaia di famiglie italiane e toscane in difficoltà, per la lunga crisi economica: pensiamo prima agli italiani e poi impegniamoci in ambiti europei per fornire accoglienza ai migranti;

4. riteniamo, infine, l’operazione “Mare Nostrum” molto pericolosa, in relazione all’escalation del terrorismo islamico ed alle minacce di attentati dirette, da parte dell’Isis e di AlQaeda, verso il mondo occidentale, in generale, e il nostro paese, in particolare: con i migranti le nostre navi permettano di sbarcare in Italia, senza i necessari controlli, terroristi islamici pronti a colpire obiettivi importanti alla loro propaganda espansionistica.

Concludendo, ricordiamo a tutti i cittadini che concordano con queste nostre tesi, che si terrà a Milano, il prossimo 18 ottobre, una manifestazione di protesta per chiedere l’azzeramento dell’operazione “Mare Nostrum” e che anche dalla Toscana saranno organizzati alcuni pullman e chi desidera partecipare non ha che mettersi in contatto con le nostre sedi”.

Mauro Tintori
Segretario Provinciale Lega Nord Toscana

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

One thought on ““MARE NOSTRUM”, ARRIVO DI MIGRANTI ALLE PIASTRE?

  1. 1. Sarà il caso che inizino ad allargare i loro orizzonti: viviamo nel XXI secolo, in un mondo globalizzato, che ci piaccia o meno.
    2. Anche le cooperative sociali sono fatte da persone appartenenti alla nostra comunità che hanno bisogno di lavorare. Quindi ben vengano nuove occasioni: quando i soldi girano ci sono vantaggi per tutti.
    3. Spero di non ritrovarmi mai in una barca che affonda (mai metafora fu più azzeccata!) insieme a lei e a chi la pensa come lei.
    4. Se lei avesse visto di persona i ragazzi che arrivano qui da noi dopo viaggi allucinanti pieni di insidie, sofferenze fisiche e psicologiche, vere e proprie torture, e -letteralmente- con solo gli abiti addosso, capirebbe che solo un terrorista pazzo potrebbe scegliere quella via invece di sbarcare comodamente in aereo a Fiumicino… D’altra parte parlano i fatti: ne sono sbarcati a migliaia e quanti “attacchi terroristici islamici” abbiamo subito??

    Il mondo diventa sempre più piccolo e non è pensabile di risolvere i problemi alzando muri… In definitiva, le suggerisco di indirizzare il suo impegno e la sua passione politica verso iniziative costruttive che possano aiutare noi, e i nostri ospiti ancora più sfortunati di noi, a stare meglio; insieme.

    Cordialmente

Lascia un commento