maresca. LA CRISI DEL LAVORO SULLA MONTAGNA

Carlo Vivarelli, Partito Indipendentista Toscano

MARESCA. Comunicato stampa da Carlo Vivarelli, candidato Sindaco per il Partito Indipendentista Toscano per le Elezioni del Comune di San Marcello Piteglio del 2017.

L’unione europea festeggia i 60 anni dal trattato di Roma: non c’è niente da festeggiare.

Ecco i risultati della libera circolazione delle persone e delle merci nella Ue testimoniati dai dati delle persone disoccupate in Montagna Pistoiese aggiornati a febbraio 2017:

  • San Marcello 929
  • Piteglio 214
  • Abetone 142
  • Cutigliano 202
  • Sambuca 262

Una strage pianificata. I padroni della Kme hanno polverizzato la nostra storica vecchia fabbrica, hanno spostato le produzione, in nome della “libertà imprenditoriale”, sempre a favore della Germania, ovviamente, mentre lo stato italiano ci lascia invadere dagli stranieri e dalle loro imprese, nel bosco, nei mirtilli, nell’edilizia, nelle manifatture, stranieri che prendono il lavoro anche nelle nuove imprese che nascono.

Dynamo Camp, il Comune di Limestre

Il risultato è il “genocidio” del lavoro e delle imprese toscane: 1.749 disoccupati in montagna e 51.731 in totale nella provincia di Pistoia.

I “feudatari” moderni della Dynamo Camp ci vogliono propinare la Social Valley ed altre iniziative come la grande Oasi Dynamo, che si prospetta come un gigantesco esproprio di demanio fatto con soldi di tutti noi.

L’elemosina non ci interessa: noi vogliamo lavorare in aziende toscane e uno Stato degno di questo nome dovrebbe nazionalizzare le imprese strategiche i cui impianti sono a rischio dismissione, delocalizzazione, o germanizzazione.

Carlo Vivareli

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

One thought on “maresca. LA CRISI DEL LAVORO SULLA MONTAGNA

Lascia un commento