massa e cozzile. “HO AVUTO IL CORONAVIRUS: FATE IL TEST SIEROLOGICO!”

La testimonianza del consigliere comunale di Massa e Cozzile Matteo Brizzi

Il post sul profilo facebook

MASSA E COZZILE. [a.b]. Il consigliere comunale di Massa e Cozzile Matteo Brizzi, presidente della commissione Bilancio ha annunciato pubblicamente sul proprio profilo Facebook  di avere avuto il coronavirus ed ha voluto testimoniarlo perché altri, soprattutto i giovani, non rifiutino il test sierologico.

Ecco cosa ha scritto e come ha motivato la sua scelta di comunicarlo con un post:

Ho avuto il coronavirus. 

Questo l’esito congiunto della positività al test sierologico e della negatività al tampone. Sono stati tre giorni di quarantena difficili, pieni di ansia e timore. Per me e per i miei cari.

Ma la scelta di eseguire il sierologico la farei 1000 volte ancora.

Perché la sicurezza della collettività viene prima della tranquillità del singolo.

É per questo che, ecco il vero motivo di questo post, invito tutti coloro che ne abbiano possibilità a fare il test sierologico. Soprattutto noi giovani, oggi più che mai che é gratis grazie all’iniziativa regionale Movida si…cura.

Sono stato asintomatico? Non credo proprio. In primavera, proprio mentre stavo raccogliendo le donazioni per il reparto covid dell’ospedale di Pescia, sono stato colpito da una forte influenza. Ciononostante avevo continuato a lottare per il crowdfunding e, per fortuna, ho sconfitto il virus in una settimana.

Ma adesso? Mi devo sentire Superman e fare ciò che voglio perché ho gli anticorpi al covid-19?

Assolutamente no!

In primis perché non é detto che non possa tornare nuovamente.

Ultimo ma non per importanza, perché il rispetto delle regole viene prima di tutto.

Lasciatemi concludere con una dedica speciale: il covid-19, personalmente, mi ha privato di molte cose. Il tirocinio in sede a Bruxelles, l’Università, la distanza dai propri cari e, per un pelo, anche la scuola Meritare l’Europa.

Peró ci sono persone a cui, purtroppo, questo maledetto virus ha tolto molto di più. Il lavoro, il benessere economico, un proprio caro o la stessa vita.

É a loro che ho pensato in queste 70, interminabili, ore di quarantena. É a loro che voglio lanciare, tramite questa riflessione, un abbraccio virtuale di vicinanza.

Matteo

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email