massa e cozzile. SCARICABARILE DI RESPONSABILITÀ E ASSENZA DI UNA GESTIONE UNITARIA

Gli Amici del Padule di Fucecchio replicano al presidente del Consorzio di Bonifica 4 basso valdarno Maurizio Ventavoli: “Non è così che si gestisce un’area protetta!”

I lavori sui pontili nell’area Righetti

MASSA E COZZILE. Ringraziamo il Presidente del Consorzio di Bonifica, Maurizio Ventavoli, per la sua tempestiva risposta.

Ciò che egli scrive rappresenta la palese (anche se forse involontaria) ammissione di quanto abbiamo sostenuto in varie circostanze. Non tanto del fatto, senza precedenti, che da oltre 2 anni l’area Righetti è chiusa alle visite guidate a causa delle strutture inagibili (cosa che è evidentemente sotto gli occhi di tutti), ma del fatto che la Riserva Naturale del padule di Fucecchio è in avanzato stato di smantellamento.

E uno dei sintomi classici è proprio lo scaricabarile. Scrive infatti Ventavoli che il Consorzio “deve sottostare ai dettami delle prescrizioni degli enti competenti nel rispetto della legislazione e dei regolamenti vigenti”.  E aggiunge che il Consorzio ha chiesto alla Regione Toscana di poter ripristinare le passerelle, ma sempre in periodi non consentiti dal regolamento della Riserva Naturale e (di conseguenza) l’autorizzazione non è stata accordata.

Ci permettiamo di replicare che, dal momento che le passerelle versano in pessime condizioni da diversi anni, sarebbe stata cosa opportuna pianificare l’intervento negli ampi spazi temporali consentiti dal regolamento.

D’altra parte noi lo avevamo detto che senza un soggetto che si assumesse la responsabilità della gestione della Riserva Naturale nel suo complesso, stabilendo quali cose sono da fare, in che modo e con quale tempistica — come ha fatto per 20 anni la Provincia di Pistoia — gli esiti sarebbero stati esattamente questi. Amen.

È ovvio che per ragioni di sicurezza l’area è interdetta al pubblico, ma cosa diversa è impedire l’accesso a professionisti assicurati ed autorizzati dalla Regione Toscana ad effettuare attività di ricerca all’interno della Riserva Naturale. Vale anche in questo caso la considerazione appena fatta!

Infine non comprendiamo lo stupore del Presidente del Consorzio di Bonifica rispetto al “tenore” delle nostre dichiarazioni. Abbiamo solo riportato dei fatti oggettivi, che peraltro non si erano mai verificati da quando è stata istituita la Riserva.

Amici del Padule di Fucecchio per la Biodiversità

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email