MAXIEMERGENZA: SABATO POMERIGGIO “CROLLERÀ IL VECCHIO CEPPO”

Trasferimento dal vecchio al nuovo ospedale, luglio 2013
Trasferimento dal vecchio al nuovo ospedale, luglio 2013

PISTOIA. Un forte boato e poi il crollo. Accadrà nel cuore della città di Pistoia, sabato prossimo, nel primissimo pomeriggio, intorno alle quattordici; in quel momento molti staranno ancora pranzando, altri riposeranno. Subito dopo si sentiranno le sirene delle ambulanze e delle automediche dirette sul luogo del disastro: numerose parti strutturali dell’ex ospedale del Ceppo saranno schiantate a terra, in particolare il Padiglione Lazzareschi, dove un tempo c’erano il blocco operatorio e la cardiologia. Le case vicine udiranno anche le urla dei feriti.

È lo scenario ipotizzato per testare la “regìa” delle Maxiemergenze che una delibera regionale ha affidato ai 118 di Empoli e Pistoia e per verificare l’operatività delle due centrali in vista della loro prossima fusione.

L’esercitazione si svolge a Pistoia in considerazione del fatto che la sede della “nuova centrale” sarà nella Ausl 3.

L’evento coinvolgerà anche tutte le Associazioni di Volontariato: Misericordie, Anpas e Croce Rossa Italiana delle due zone.

Nella fase della simulazione saranno impiegati numerosi mezzi sanitari, predisposti anticipatamente e, per rendere più veritiere le operazioni di soccorso, trattamento e stabilizzazione dei feriti saranno utilizzate 40 cavie umane, adeguatamente istruite che simuleranno il caso clinico assegnato.

Prevista la presenza dei direttori delle centrali operative di Empoli e Pistoia, rispettivamente i dottori Alessio Lubrani e Piero Paolini, medici dell’emergenza e urgenza, infermieri, operatori socio sanitari e personale e tecnici del Volontariato.

L’evento prevede due momenti. Nel primo, interviene solo il 118 di Pistoia inviando sul luogo del disastro i propri mezzi di soccorso e contemporaneamente attiverà le procedure per la gestione della maxiemergenza. Nel secondo il 118 di Pistoia, una volta chiarita l’entità e la gravità dell’evento, ed appurato che lo stesso non può essere gestito con le sole proprie forze, attraverso il Gruppo Regionale per la Gestione delle Maxiemergenze (Funzione Sanità), attiverà il 118 di Empoli che interverrà sul posto con ulteriori mezzi e personale di soccorso.

[ausl 3 – scritto da daniela ponticelli, mercoledi 26 novembre 2014 – ore 11:30]

P.S. L’ufficio stampa informa che alle 17 alla Biblioteca Comunale San Giorgio nella Sala Tiziano Terzani (via S. Pertini) si terrà una conferenza stampa alla presenza delle direzioni delle Aziende Usl 3 e Usl 11, associazioni di volontariato e autorità istituzionali, durante la quale saranno analizzate le fasi dell’esercitazione.

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

2 thoughts on “MAXIEMERGENZA: SABATO POMERIGGIO “CROLLERÀ IL VECCHIO CEPPO”

  1. Se non ci fosse da piangere, ci sarebbe da sbellicarsi dal ridere.
    Ora però è più chiaro perchè abbiamo sempre perso tutte (e sottolineo tutte) le guerre; noi facevamo finta! O se succedesse davvero???

Lascia un commento