medici di famiglia. VIVARELLI: “EMERGENZA DA AFFRONTARE E RISOLVERE”

Il consigliere comunale di San Marcello Piteglio del Partito Indipendentista Toscano, Carlo Vivarelli, ha inviato una richiesta di convocazione urgente della Consulta della Salute, ai Sindaci di San Marcello Piteglio e Abetone Cutigliano, al fine di attivarsi e risolvere il problema

Carlo Vivarelli, Partito Indipendentista Toscano

SAN MARCELLO PITEGLIO. Abbiamo inviato una richiesta per la convocazione urgente della Consulta per la Salute ai Sindaci di San Marcello Piteglio ed Abetone Cutigliano affinché sia convocata la Usl per affrontare e risolvere il problema dei medici di famiglia, che sta assumendo i toni della farsa.

I medici nominati come sostituti, a nostro avviso a causa di una denuncia penale inviata contro le procedure fatte per le loro nomine se ne sono andati, e la Usl è stata costretta a nominare propri medici, il cui servizio sembra non funzionare.

Riteniamo tutto questo vicino all’interruzione di pubblico sevizio e interverremo di conseguenza se il problema non verrà risolto: se necessario chiederemo l’intervento, vista l’incapacità delle organizzazioni statali competenti, dei medici dell’esercito.

Ricordiamo allo Stato italiano che la Salute è un diritto costituzionale, e che la Costituzione è formata da una serie di Leggi, non di suggerimenti.

Carlo Vivarelli
consigliere comunale del Partito Indipendentista Toscano
e candidato Sindaco alle Elezioni comunali del 2022

RICHIESTA CONVOCAZIONE URGENTE CONSULTA DELLA SALUTE

San Marcello Piteglio, 7 Settembre 2020

Da Carlo Vivarelli, consigliere e componente della Consulta per la Salute

Al Sindaco e Vicesindaco di San Marcello Piteglio e al Sindaco di Abetone Cutigliano

Oggetto: richiesta di convocazione presso la consulta bicomunale per la Salute della Usl per il problema dei medici di famiglia.

Come ormai è noto, il problema dei medici di famiglia nella Montagna Pistoiese ha assunto carattere di emergenza.

È dal 2017 che la Consulta insiste continuamente sul fatto che il problema che avrebbero aperto i pensionamenti dei medici esistenti sul territorio avrebbe scatenato un’emergenza.

Sapevamo tutti che una Legge assurda che sottopone la presenza dei medici di famiglia sul territorio ad un contratto privatistico tra un’azienda e dei professionisti avrebbe messo a rischio il dettato costituzionale del diritto all’assistenza e alla salute.

Così è puntualmente avvenuto. Abbiamo saputo che in questi giorni la Usl Toscana Centro ha nominato dei propri medici in sostituzione almeno di uno di coloro andato in pensione, ma che il servizio sembra che non funzioni assolutamente, sembra che siano stati dati appuntamenti a mesi di distanza, il che è inaccettabile e per quanto mi riguarda un’interruzione di pubblico servizio.

Sappiamo che i medici nominati per le sostituzione in parte se ne sono andati, non ne conosciamo il motivo, sappiamo che esiste una denuncia penale presentata contro le nomine dei sostituti dei medici di famiglia avvenute ultimamente.

Riteniamo comunque che la nomina dei medici direttamente dalla Usl sia l’unico modo di risolvere o tamponare il problema.

Detto questo, chiediamo la convocazione immediata della Usl presso la Consulta della Salute affinché la Consulta stessa e la popolazione siano informati esaustivamente dei particolari di questa questione, e chiedo ai Sindaci di San Marcello Piteglio e di Abetone Cutigliano di convocare questa riunione.

Carlo Vivarelli
consigliere

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email