metalmeccanici. HITACHI, L’UGL PRONTA FARE IL SALTO DI QUALITÀ

«La data del 26 è attesissima da tutti in azienda perché è proprio in quella giornata che si conosceranno gli esiti definitivi della votazione che avverrà nei giorni 24 e 25 febbraio». Tutto lo Stato Maggiore ha polarizzato l’attenzione dei lavoratori sulle proprie proposte
Antonio Spera Segretario Nazionale Ugl Metalmeccanici

 

PISTOIA. Il 12 febbraio, presso i locali della “Canteen”, mensa aziendale, di Hitachi Rail a Pistoia, si è svolta l’assemblea di presentazione dei candidati al rinnovo delle rappresentanze sindacali unitarie (Rsu e Rls) della Ugl metalmeccanici.

È stata significativa e consistente la presenza dei lavoratori, a significare il buon lavoro compiuto dai delegati Tiziano Fabbri (collegio operai) e Antonio Vittoria (collegio impiegati).

«È stata una giornata importante e veramente premiante per la Ugl metalmeccanici – queste le parole di Tiziano Fabbri, Segretario provinciale Ugl metalmeccanici –. Una giornata che, nelle emozioni che ci ha dato, spero vivamente si possa ripetere il prossimo 26 febbraio».

La data del 26 è attesissima da tutti in azienda perché è proprio in quella giornata che si conosceranno gli esiti definitivi della votazione che avverrà nei giorni 24 e 25 febbraio. Importanti anche i numeri in gioco perché questa tornata, grazie alle nuove assunzioni avvenute nell’arco del precedente triennio, vedrà al voto ben oltre 900 lavoratori che, nell’urna, andranno ad esprimere le preferenze sui candidati che comporranno una Rsu di 12 elementi (la precedente ne contava 9) di cui 6 prelevati dal collegio operai e ulteriori 6 dal collegio degli impiegati.

«La giornata odierna è stata coronata inaspettatamente da un bellissimo regalo – dice Antonio Vittoria, Segretario Provinciale di Ugl Pistoia e Vice Segretario Provinciale di Ugl Metalmeccanici –, la presenza del nostro Segretario Nazionale dei Metalmeccanici Antonio Spera e del nostro Coordinatore Nazionale Adelmo Barbarossa – e continua – Ugl Pistoia assieme a Ugl Metalmeccanici di Pistoia, i suoi tesserati e i simpatizzanti, ringraziano il segretario per aver riservato loro una generosa fetta del suo prezioso tempo».

Tutti i candidati hanno parlato, presentandosi, portando all’attenzione dei molti lavoratori presenti le proprie idee e, in diversi interventi, delle proposte interessanti a dimostrazione dell’alto livello, la passione, l’attenzione per il ruolo che sperano di andare a ricoprire.

Il Coordinatore Nazionale, Adelmo Barbarossa, è intervenuto partendo da una breve presentazione e spiegazione del significato del nuovo logo Ugl per poi, nello specifico, parlare della ormai prossima nascita del nuovo soggetto One Hitachi, dei temi relativi all’integrazione e facendo anche un punto della situazione sulla questione del mancato riconoscimento dei requisiti previdenziali previsti per gli esposti alle fibre di amianto, l’ormai annoso e triste problema che interessa gran parte dei lavoratori di Hitachi.

Parla Tiziano Fabbri

Il Segretario Nazionale Antonio Spera ha concluso l’assemblea parlando del ruolo attivo di Ugl Metalmeccanici in Italia, della forte espansione che sta avendo in gran parte del tessuto produttivo industriale italiano, delle difficoltà, delle resistenze, ma anche del rispetto che trova «Un sindacato come il nostro che è davvero l’altro Sindacato» aggiungendo che Ugl conosce bene quali siano le priorità in gioco, vedi la questione Ilva per poi passare a Whirpool e alla recente fusione fra Fca e Psa. Spera ha sempre e chiaramente sottolineato l’importanza della presenza di Uglm in un settore strategico come quello ferroviario, in Hitachi, auspicando, con la nuova ormai prossima riorganizzazione, una svolta – «tanti nodi del passato verranno al pettine» – in quelli che saranno i rapporti futuri con l’azienda.

Il Segretario ha inoltre approfittato dell’occasione, collegandosi alle proposte da includere per il rinnovo del contratto integrativo di II° livello esposte da Tiziano Fabbri, aggiungendone altre due che derivano dall’esperienza vissuta personalmente con Fca, ovvero, per quanto riguarda il tema della partecipazione, proprio in relazione a quanto avvenuto in occasione della recente fusione fra Fca e il gruppo automobilistico francese Psa, l’introduzione della figura del rappresentante dei lavoratori nel Cda aziendale.

Spera intervistato dal Tg3

Sul tema del miglioramento del rapporto Vita-Lavoro, Ugl Metalmeccanici intende riproporre un accordo siglato, di cui si è fatta promotrice in Fca, relativo all’inserimento della giornata del “venerdì breve”.

«Dopo un periodo di sperimentazione in Fca siamo riusciti, assieme alle altre Oo.Ss., a siglare un accordo con l’azienda che prevede l’aumento di mezz’ora in più delle attività lavorative nei primi quattro giorni della settimana per poi arrivare al venerdì dove l’orario lavorativo si conclude alle 14:00 – conclude – un aiuto che i lavoratori di Fca hanno molto apprezzato visto che permette di meglio conciliare con le proprie necessità familiari».

Una Ugl Metalmeccanici che si dimostra sempre più «fatta di persone speciali con valori, idee e proposte, persone come Antonio Spera» – è stato detto da Antonio Vittoria che, sul tema de “l’altro Sindacato”, nel corso del suo intervento, ha citato le parole pronunciate recentemente dal Segretario Generale Ugl Francesco Paolo Capone.

[fonte Ugl – pistoia]
[redazione@linealibera.info]


Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email