MIGRANTI DI VICOFARO A LIZZANO: OPPOSIZIONE FERMA DEL COMITATO PAESANO

Vedendo i continui disordini di Vicofaro e le polemiche che ne sono derivate, reputiamo che il modello di Don Biancalani non sia da prendere come esempio ed esportare in montagna, perché concentrare un alto numero di migranti in piccoli paesi è sicuramente il modo più sbagliato di fare accoglienza”

Il vescovo di Pistoia in visita a Lizzano Pistoiese

LIZZANO PISTOIESE. Chiediamo all’amministrazione, all’Asl ed alla Curia che non venga nuovamente utilizzato il centro vescovile di Lizzano per l’accoglienza dei migranti di Vicofaro perché il paese di Lizzano Pistoiese ed i suoi abitanti, nel corso degli ultimi 10 anni, hanno già fatto abbondantemente la loro parte in termini di accoglienza.

Vedendo i continui disordini di Vicofaro e le polemiche che ne sono derivate, reputiamo che il modello di Don Biancalani non sia da prendere come esempio ed esportare in montagna, perché concentrare un alto numero di migranti in piccoli paesi è sicuramente il modo più sbagliato di fare accoglienza.

Per questo siamo disposti ad opporci fermamente ed in tutte le sedi opportune in quanto la pazienza degli abitanti è ormai giunta al termine.

Comitato di Lizzano Pistoiese

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email