minori. FONDAZIONE CARIPT E CONTRASTO ALLA POVERTÀ EDUCATIVA

San Vincenzo Manes
Terzo settore. San Vincenzo Manes, benedetto dal bomba-Renzi

PISTOIA. Avviso ai naviganti: portate via i vostri soldi dalla Caripit.

Adesso cerchiamo di spiegarci: il Presidente della Fondazione Caripit, Luca Iozzelli, in un suo comunicato ufficiale ci dice che «Alle persone della mia generazione parlare di povertà educativa richiama alla mente il lucido pensiero e l’azione profetica di Don Lorenzo Milani” (vedi).

Insomma ci dice che le linee ispiratrici del suo mandato saranno don Milani e le sue profezie.

Sta dicendo, insomma, che la sua opera sarà nel solco della “tradizione”, in linea con gli obiettivi del cosiddetto “terzo settore” che il profeta Vincenzo Manes, su mandato del bomba-Renzi, sta già attuando nella sua Dynamo Camp, Comune di Limestre, e a Bagni di Lucca, dove i pomodori si tramuteranno in “polpa” e i lavoratori in ombre, fisicamente “esodati” e, per il superiore obiettivo della carità-business, in spolpati, cioè, appunto, esodati.

Traduzione: la carità deve produrre utile e l’utile “reinvestito” in utile per fare sì che del famoso pollo diviso in due, uno mangi le zampe e l’altro tutto il resto.

Ai tempi di Flachi, un giocatore della Fiorentina che aveva il vezzo e il vizio di assumere droga, la curva Fiesole cantava: il ragazzo gioca bene, il ragazzo gioca bene, etc., mentre il buon Luca, che non si droga, non gioca affatto bene.

Anzi, comincia proprio male il suo incarico, dopo un quinquennio di solidale accondiscendenza ai voleri di Papa/Papà/Ivano Paci, al quale auguriamo una serena vecchiaia e un doveroso e silente riconoscimento con l’augurio del “chi sa parli” e del “non è mai troppo tardi”.

Il potere che cancella la verità
Un libro interessante: il potere che cancella la verità

Le fondazioni bancarie non possono e non devono essere strumenti speculativi camuffati da enti benefici: se lo ricordi bene il dottor Luca Iozzelli, ex vice Sindaco di Pistoia, ex vice Presidente della Fondazione Caripit.

Se vuole continuare ad essere un ex, faccia pure. Attenzione, però, sui bambini non si scherza e non si lucra.

Se il nostro ex desidera informarsi e documentarsi sul “sudicio” che questo settore ha prodotto, si legga la squallida storia del Forteto (vedi). E anche qui torneremo

E magari chieda ai discepoli di don Milani, quelli veramente pentiti, quale profetiche e pedofile iniziative, sulle orme di questo prete-nonprete si siano consumate.

Nel frattempo, correntisti della Caripit, tenete gli occhi aperti, perché se il buon di si vede dal mattino…

[Felice De Matteis]

Vedi:

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

2 thoughts on “minori. FONDAZIONE CARIPT E CONTRASTO ALLA POVERTÀ EDUCATIVA

  1. Come se in quell’ala della Chiesa più retriva, arroccata, tradizionalista, dove si minacciano le fiamme dell’inferno (per gli altri) ad ogni piè sospinto (vedi Legionari di Cristo, e certi settori della Chiesa americana) non fossero mai avvenuti episodi di pedofilia, sodomizzazioni, violenze di ogni genere sui ragazzi, con lunghi e complici silenzi di chi avrebbe dovuto intervenire.
    Ma una bella bottiglia di Iodosan e ripetuti sciacqui di bocca prima di rammentare don Milani, no, eh?
    Piero.

  2. E con questo intervento l’Amico Piero dimostra tre cose:
    1° l’arroganza e la supponenza dei catto-comunisti di cui questo signore ha la tessera, o aveva; non lo sa neppure lui…., insiste e persiste. Sono ignoranti ( nel senso di ignorare), ma ritengono di sapere tutto e non accettano contraddittori.
    2°Un bel tacer non fu mai scritto. Occasione persa da Piero.
    3° Don Lorenzo Milani era una persona abbietta ed il Forteto ed i suoi pedofili è il suo prodotto.
    Il Forteto, sul quale ,caro Amico, torneremo “alla grande”, era il volano di voti catto-comunisti ai quali anche certi onorevoli pistoiesi non si sono sottratti.
    Fine della sgradevole polemica.

Lascia un commento