MISERICORDIA E DOLCE. ENTRO FEBBRAIO UN NUOVO PROVVEDIMENTO DI AGGIUDICAZIONE

Revocato l’affidamento dei lavori di demolizione a seguito di una grave omissione nei documenti di gara da parte dell'impresa aggiudicatrice
L’ospedale Misericordia e Dolce di Prato

PRATO. Revoca dell’affidamento dei lavori di demolizione del Misericordia e Dolce.

L’Azienda Sanitaria Toscana Centro, nel corso delle verifiche di legge previste, ha riscontrato nei documenti di gara, una grave omissione, che ha comportato l’esclusione dalla procedura di gara. Quindi è stata data comunicazione all’impresa circa l’impossibilità di procedere all’aggiudicazione efficace ed è in fase di adozione il provvedimento di annullamento dell’aggiudicazione.

Si provvederà pertanto immediatamente alla verifica del possesso dei requisiti da parte del secondo classificato che dovrebbero concludersi in circa tre settimane, consentendo – in caso di esito positivo naturalmente – di procedere con un nuovo provvedimento di aggiudicazione entro la metà del mese di febbraio.

[asl  toscana centro]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento