mistero buffo. UN ABBRACCIO A “LINEE FUTURE” DA LOPPA

Massimone Bianchi Loppa (a destra) con colleghi al Pegaso 3
Massimone Bianchi Loppa (a destra) con colleghi al Pegaso 3

PISTOIA. Caro Direttore, non mi va di parlarti di Benigni e sua moglie che vanno in America con Renzi, perché ti avevo anticipato prima il mio pensiero e il mio disaccordo sul mio vecchio amico.

Volevo solo ringraziarti, a quasi due anni dal mio passaggio, chiamiamolo così, per non dire che il presidente della Maic mi voleva allontanare dalla sua associazione per una intolleranza nei miei confronti, e ringraziare la Misericordia di Pistoia, il direttore Riccardo Fantacci, colleghi e volontari, che in questi ultimi anni lavorativi prima del pensionamento, mi hanno fatto capire che il protagonista da tutelare con professionalità, nel nostro lavoro, è il paziente, la persona che si sente male.

Avermi fatto capire che bisogna arricciarsi le maniche e con amore per quello che facciamo, sia ambulanza, sociale, tornare a casa la sera stanchi ma felici per non aver risparmiato le nostre energie.

Ma soprattutto per aver capito che valeva tutto il rischio che ho sopportato perché chi propaganda nella sua televisione privata e parla di disabilità, sofferenza, povertà, senza aver mai versato una goccia di sudore, oppure una lacrima per una vita non salvata, dovrebbe  un giorno venire con noi in ambulanza, oppure in pulmino e la sera avrebbe meno voglia di acclamare, con i suoi sermoni nei suoi Tg, i pistoiesi!

Comunque grazie Aias, Apr, Maic, per avermi mandato in un posto dove avevano ancora bisogno di quel bischero del Loppa e dove non ha importanza un umile stipendio mensile che serve per vivere, ma dove una nonnina novantenne caduta in casa, ti fa avvicinare al suo viso e ti dà un bacio sulla guancia ringraziandoti per quello che stai facendo!

Un abbraccio a Linee Future.

Massimo Bianchi – Loppa

Massimo Bianchi, Loppa
Massimo Bianchi, Loppa

Caro Massimone,
io ti ho conosciuto per caso: ma un perché ci sarà pure. Vogliamo parlare di follia, tu per un verso e io per un altro? E parliamone, allora!

Infatti abbiamo un vizio entrambi: non riusciamo a starcene zitti.

Sarà per questo che in questa Pistoia di Pd e “grembiulini” in pochissimi ci possono vedere – tranne quelli di Linee Future che, come giornale e come di recente ha detto un giornalista professionista in tribunale durante una testimonianza, è l’unico organo d’informazione che fa cronaca, critica e satira in un deserto anonimo di sagre delle frittelle.

Un abbraccio, allora, e un ringraziamento a te, fedelissimo nostro lettore.

Continua a far casino come al solito. Lo farò anch’io.

e.b.

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

2 thoughts on “mistero buffo. UN ABBRACCIO A “LINEE FUTURE” DA LOPPA

  1. ciao loppa non riesco a quantificare gli anni che hai passato alla guida dei pulmini gialli dell’aias ma era sempre un piacere vederti alla guida…personaggio unico e vero pistoiese…buona pensione

  2. Grazie di cuore caro amico, ho passato 39 anni a guidare i pulmini gialli aias, apr e maic. Ho lavorato e come hobby qualche apparizione cinema e tv, che condividevo con i ragazzi che trasportavo, ho ispirato Roberto Benigni nel ruolo di Dante in Jhonny Stecchino. Anche se non sono più andato a trovare i miei ragazzi perché so di non essere desiderato dai vertici maic, sarà l’unico bel ricordo che mi porterò x sempre. Un abbraccio Loppa

Lascia un commento