MONITORAGGIO SUI TUMORI NEL COMUNE DI MONTEMURLO

Il palazzo comunale di Montemurlo
Il palazzo comunale di Montemurlo

MONTEMURLO-PIANA. Continua l’impegno del Movimento 5 Stelle di Montemurlo – rappresentato in Consiglio Comunale da Roberto Travaglini e Enrico Mungai – nel monitoraggio e la tutela dello stato di salute dei cittadini e la buona gestione del territorio comunale.

Tra le più recenti iniziative vale la pena evidenziare la presentazione di una mozione (protocollata in data 20/11/2014) con la quale il Movimento 5 Stelle di Montemurlo richiede a Sindaco e Giunta di impegnarsi nell’ottenere dalla competente Asl 4 i dati numerici relativi all’emissione di codici di esenzione per diverse patologie – tra le quali il tumore generico – con probabile causa ambientale, nonché i dati contenuti nel Registro Tumori relativi al Comune di Montemurlo.

L’iniziativa prende spunto da alcuni allarmanti dati che riguardano l’incidenza di tumori in riferimento alla popolazione di Montemurlo, dati contenuti in uno studio datato maggio 2014 denominato “Progetto Nazionale raccolta Esenzioni Ticket per patologie di probabile causa Ambientale. Rapporto delle malattie con l’ambiente” a firma dell’oncologo Vincenzo Petrosino e del senatore Bartolomeo Pepe.

Gentilini-1-Mappa-inceneritore-di-MontaleLo scopo dichiarato di questi studi è quello di ricavare dati “istantanei” e studiarne l’evoluzione temporale in stretta correlazione con i fattori potenzialmente inquinanti presenti sul territorio. Un primo passo – dunque – per compiere ulteriori indagini più affinate da un punto di vista epidemiologico, così da suggerire scelte politiche future maggiormente consapevoli.

Il Movimento 5 Stelle di Montemurlo impegna altresì l’amministrazione comunale affinché ottenga – dagli enti coinvolti nella gestione dell’impianto di incenerimento di via Tobagi a Montale – tutti i dati riguardanti le analisi sulle emissioni in atmosfera riferiti al periodo 2006/2013 ed aggiornati alla data odierna, oltre a tutta la documentazione riguardante la gestione e la manutenzione degli impianti di abbattimento presenti, unitamente ai documenti inerenti lo smaltimento dei rifiuti speciali, fra i quali le ceneri residuali prodotte dall’impianto.

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento