monsummano. A VILLA MARTINI IL PARCO INTITOLATO A DAVID BOWIE

È la prima città italiana a dedicare uno spazio pubblico al grande artista inglese in ricordo della sua prima venuta in Italia nel 1969. Martedì 21 maggio il Concerto in piazza Giusti con la super band di Paolo Fresu con Petra Magoni, Christian Meyer, Gianluca Petrella, Francesco Ponticelli e Francesco Diodati
David Bowie

MONSUMMANO. La città di Monsummano Terme sarà la prima in Italia ad intitolare un luogo pubblico a David Bowie. Il Parco Pubblico della bella Villa Renatico Martini, gioiello ottocentesco, oltre ad essere uno dei luoghi magici della città di Monsummano ha nel suo grande giardino e gli alti alberi il suo elemento più spettacolare.

Oggi la villa è di proprietà del Comune e ospita il Museo di arte contemporanea e del Novecento, museo di rilevanza regionale.

Da lunedì 20 maggio questo parco, così spettacolare ed amato, sarà Parco David Bowie.

La cerimonia è fissata per lunedì 20 maggio alle ore 17 e rappresenta un ulteriore tassello degli eventi dedicati al grande artista inglese che animerà Monsummano Terme che avranno il suo culmine martedì 21 maggio con il concerto omaggio della super band jazz guidata da Paolo Fresu che si esibirà in piazza Giusti alle ore 21.

La scelta di dedicare il parco di villa Martini vuole anche dare forza alla volontà del Comune di Monsummano e di tutta la comunità di rappresentare, in questo centro culturale moderno e legato all’arte contemporanea di alto profilo, l’apertura di tutta la comunità di Monsummano Terme all’innovazione culturale e la volontà di essere “rampa di lancio” per tutti quei giovani artisti che possono partire da qui per uno sviluppo importante della propria carriera.

Nel frattempo fervono i preparativi per il concerto in programma martedì 21 maggio (ore 21) in piazza Giusti.

In piazza Giusti l’omaggio di Paolo Fresu a David Bowie

La band guidata da Paolo Fresu, vede assieme Gianluca Petrella al trombone ed elettronica, la voce di Petra Magoni, la chitarra di Francesco Diodati, il basso elettrico di Francesco Ponticelli e la batteria di Christian Meyer. Un progetto musicale unico, creato appositamente per Monsummano Terme.

“Stiamo lavorando a circa 20 brani, dichiara Paolo Fresu. Siamo tutti grandi ammiratori David Bowie, artista straordinario. Naturalmente ci siamo dati piena libertà creativa, ma ci sono brani che tutti amiamo e che faranno parte del concerto come Heroes, Life on Mars e Space Oddity, ma anche qualcosa dal suo ultimo capolavoro Blackstar. Se dovessi dare una definizione di David Bowie direi un artista nel vero senso del termine; un camaleontico umano artista infinito. Naturalmente abbiamo in serbo anche un piccolo omaggio ad un cittadino di Monsummanno molto speciale, un gigante della musica europea Yves Montand (nato Ivo Livi)”.

La due giorni parte dalla volontà della città di Monsummano Terme di celebrare il cinquantesimo della prima venuta in Italia di David Bowie.

Nell’agosto del 1969, precisamente tra il 31 luglio ed il 3 agosto, il cantante di Brixton, allora ventenne, partecipò ad un concorso canoro “Festival Internazionale del Disco”, organizzato presso lo Chalet di Monsummano Terme dall’Associazione Culturale “Giuseppe Giusti”. Cantò una canzone tratta dal suo primo disco “When I live mydreams”.

Il progetto, ideato e curato da Officine della Cultura, cooperativa di produzione culturale, è realizzato dal Comune di Monsummano Terme con il sostegno della Regione Toscana e della Fondazione Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia e la collaborazione dell’Associazione Teatrale Pistoiese.

Contemporaneamente è partita la prevendita dei biglietti del concerto nel circuito BoxOfficeToscana e TicketOne. Costo da € 15 a € 25 più diritti di prevendita. Infoline tel. 338 8431111biglietteria@officinedellacultura.org

Sito di riferimento: www.bowiemonsummanoterme.it.

La città si sta preparando anche con allestimenti speciali delle attività commerciali per accogliere i tanti fans che arriveranno da tutta Italia.

[comunicato officinedellacultura] 

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email