monsummano. PORTALI WEB, PIANO DI INVESTIMENTI PUBBLICI, TARI E SUOLO PUBBLICO

Monsummano dall’alto

MONSUMMANO TERME. Confesercenti ha incontrato l’assessore al bilancio e alle attività produttive del Comune di Monsummano Monica Marraccini per parlare di aiuti, progetti e futuro delle attività commerciali.

Durante l’incontro l’assessore Marraccini ha esposto le azioni messe in campo in questo periodo dall’amministrazione nei confronti delle attività commerciali. Abbiamo apprezzato la strada intrapresa dal Comune circa la digitalizzazione e l’innovazione con la creazione di due nuovi portali, uno dedicato al turismo e uno all’e-commerce. Confesercenti è disponibile fin da subito a collaborare affinché possano essere coinvolte in questo percorso il maggior numero di attività commerciali.

Nel corso dell’incontro si è parlato anche del futuro e della riapertura delle attività. Siamo ben consapevoli che è impensabile che si possa ripartire come se niente fosse successo. Le misure di sostegno alle famiglie e alle imprese sono pertanto essenziali per la tenuta della coesione sociale e per l’economia. La ripresa economica ha bisogno dei consumi, ma non sarà sufficiente. Occorre un grande piano d’investimenti pubblici da attuare velocemente. Altrimenti il rischio è di un diffondersi della povertà, che rappresenta il pericolo più grande per le imprese del terziario.

Il Comune si è già attivato per la proroga di molte imposte che gravano sulle attività commerciali, che in questo momento sono chiuse. Chiediamo un ulteriore sforzo per aiutare i pubblici esercizi e uno storno del suolo pubblico per le attività che sono rimaste chiuse in questi mesi, valutando altresì la possibilità di un ampliamento degli spazi esterni per l’estate, visto che con la bella stagione questi saranno sfruttati maggiormente e potrebbero aiutare le attività a lavorare in maggior sicurezza, ospitando un maggior numero di clienti.

Per quanto riguarda la Tari, come detto nel corso della riunione, quello che chiediamo è una rivalutazione delle percentuali a carico delle utenze non domestiche. È chiaro che in questi mesi il conferimento dei rifiuti da parte delle attività commerciali è stato pari a zero e quindi ci sembra opportuna fare una valutazione in merito.

Questo non vuol dire far gravare un maggior costo sulle utenze domestiche ma, come già ribadito anche con altre amministrazioni, è opportuno rimodulare il contratto con Alia. La nostra associazione sta lavorando a livello regionale e di Ato affinché questo avvenga, ma chiediamo alle amministrazioni di farsi portavoce di questa necessità. Confesercenti sta lavorando anche livello regionale e nazionale per gli aiuti necessari alle imprese e per tutte le misure che non sono di competenza comunale.

[confesercenti pistoia]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email