mont-ana bank. CONTI CORRENTI E ASSEGNI SCOPERTI

Tutte le «bombe» di Ferdinando Betti, Paola Nanni, Paolo Magnanensi, Andrea Alessandro Nesti, Rino Fragai e Donatella D'Amico
Politici e dirigenti? Emettono assegni a vuoto

MONTALE-AGLIANA. Non possiamo far passare queste ultime ore prima del dovuto silenzio, durante il quale si potrà parlare solo a cena, a tavola, fra amici.

Esaminiamo analiticamente le posizioni, creditorie e debitorie, dei vari correntisti della Piana per riepilogare la loro situazione economico-finanziaria e la loro solvibilità:

  1. Ferdinando Betti, sindaco uscente di Montale e ricandidato per il Comune dove i dipendenti potevano liberamente godere del servizio buvette-bar, è in rosso che più rosso non si può, nemmeno con l’estratto di porpora del Pd:
    a) ha lasciato campo libero alla gozzoviglia di palazzo comunale
    b) ha discriminato Linea Libera trattandoci – lui, rappresentante dello stato e della Costituzione che non conosce e non rispetta – come degli ebrei da inviare ad Auschwitz
    c) ha convocato una importante conferenza stampa invitando gli altri quotidiani e rifiutando la nostra presenza, mostrando di non sapere cos’è il dibattito democratico
    d) in conferenza stampa ha parlato di una certificazione della Procura della Repubblica che, fino a questo momento, non è stato in grado di mostrare al popolo di cui si proferisce difensore.
    Ha emesso solo assegni a vuoto.
  2. Paola Nanni, responsabile servizio associato polizia municipale Montale-Agliana, ha sostenuto, pure lei, le bufale di Don Ferdinando Betti:
    a) ha minacciato di sporgere denuncia per calunnia, dimostrando – nonostante i suoi master – di non riuscire a distinguere due articoli ben diversi del codice penale: il 595 (Diffamazione) e il 368 (Calunnia).
    Ha emesso vari assegni a vuoto. È data come in fuga verso Pescia, sua terra natale, non appena se ne andrà il comandante, dott. Luigi Giordano. Sembra che sia stata vista varie volte a palazzo comunale con il sostegno di apposito sindacalista Cgil. Il suo rimpatrio potrebbe avvenire a fine anno con lo scioglimento dell’inutile associazione dei servizi che nel Mont-Ana ha fatto solo danno e confusione.
  3. Paolo Magnanensi, ex sindaco di Agliana:
    a) non ha mai risposto alle domande rivoltegli circa le elargizioni di denaro a Tvl, dove lavorava sua figlia Serena, durante il suo decennio di regno.
    Ha ininterrottamente sforato il fido bancario.
  4. Nel Mont-Ana piovono di continuo le «bombe» dei politici e dei dirigenti

    Andrea Alessandro Nesti, ex comandante rimosso della polizia municipale di Agliana:
    a) ha comprato pubblicità su Tvl di Luigi Egidio Bardelli e forse dovrà darne spiegazioni alla Corte dei Conti
    b) ha cercato protezioni dal commissario politico Rino Fragai per ottenere favori per un eventuale reintegro (questione acclarata in consiglio comunale con una discussione su una lettera comparsa dal nulla)
    b) sembra che nei turni di servizio sia trattato in maniera più favorevole rispetto ai colleghi
    c) denuncia con estrema facilità e quasi avventatezza (sembra perfino colleghi).
    Ha sforato il fido bancario e ha emesso molti assegni a vuoto.

  5. Rino Fragai, ex assessore-commissario politico Pd di Agliana:
    a) non ha mai risposto e dato chiarimenti alle domande postegli circa la sua amministrazione e il suo metodo di gestire i pubblici interessi.
    Con il suo comportamento ha dimostrato di non avere il senso del rispetto democratico. Ripetuta emissione di assegni a vuoto e sforamento del fido bancario.
  6. Donatella D’Amico, segretaria generale dei comuni di Agliana e di Montale, una sorta di Fata Smemorina, ha dimenticato tutto e tutti ed ha assunto quasi il ruolo della bella addormentata nel bosco:
    a) non si è accorta della buvette del comune di Montale
    b) qualche giorno fa ha scoperto che il consiglio comunale non aveva approvato il rendiconto 2018.
    Biasimo e richiamo di seguire il suo lavoro con la dovuta diligenza e cura, commisurata alla cifra che ogni mese i cittadini le versano.

Il bollettino, per ora, si ferma qui. Auguriamo buona memoria a tutti gli elettori del Mont-Ana.

Edoardo Bianchini
[direttore@linealibera.info]
Diritto di critica
e di satira


Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

One thought on “mont-ana bank. CONTI CORRENTI E ASSEGNI SCOPERTI

Comments are closed.