montagna. 2019: L’ANNO DEL TURISMO LENTO

MONTAGNA PISTOIESE. È iniziato il 2019 e sarà l’anno dedicato a chi vuol viaggiare per l’Italia in modo diverso fuori dai soliti contesti turistici, sarà l’anno del Turismo lento.

Così ha stabilito il Ministero per i beni e le attività culturali, che dopo il 2016 dedicato cammini, il 2017 ai borghi e, il 2018 appena concluso al cibo italiano, torna a rilanciare in chiave sostenibile territori poco conosciuti, favorendo esperienze di viaggio innovative: dai treni storici a alta panoramicità, agli itinerari culturali, ai cammini, alle ciclovie, ai viaggi a cavallo.

Un tipo di turismo che gli appassionati di montagna conoscono bene e cui si presta bene il territorio della Montagna Pistoiese, con la sua numerosa proposta di sentieri, curati dal Cai e da alcune Associazioni di volontariato che già da diverso tempo hanno incentrato la loro attività sulla promozione delle antiche vie di comunicazione, riscoprendole e valorizzandole con adeguati interventi di manutenzione e di segnalazione.

Turismo lento, quindi, come motore di sviluppo dei territori, ruolo riconosciuto dalla legge 158 del 2017, che ha come scopo principale quello di promuovere e favorire lo sviluppo economico, sociale, ambientale e culturale dei piccoli comuni.

[Marco Ferrari]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento