montagna da scoprire. LUCCHIO, DOVE LE GALLINE HANNO IL SACCHETTO AL CULO

È uno dei paesi più singolari della Montagna. Avamposto di confine, in epoca feudale , tra Lucca e Pistoia con un castello inespugnato intessuto di affascinanti leggende popolari. Fotogallery e cartoline d’epoca
Lucchio

LUCCHIO. È senza dubbio uno dei paesi più singolari della Montagna. Avamposto di confine, in epoca feudale , tra Lucca e Pistoia con un castello inespugnato intessuto di affascinanti leggende popolari.

È Lucchio, piccolo borgo arroccato su uno sperone roccioso, ben visibile dalla Statale 12 dell’Abetone e del Brennero, procedendo in direzione Lucca, che controlla la riva sinistra del torrente Lima.

Le case addossate le una alle altre sembrano uscite da un presepe. Piccole viuzze, percorrono il paese a zig-zag senza soluzione di continuità, gradini, archi e inaspettate aie che permettono di godere di un panorama suggestivo.

Le vestigia della rocca dominano il paese e la valle sottostante. Presumibilmente fu costruita nel XI secolo. Imponenti ancora oggi, nonostante il tempo e l’incuria, sono le mura meta irrinunciabile dei turisti.

Tradizione vuole che alle galline, che girano libere per il borgo, venga messo un sacchetto al culo per non perder le uova.

Marco Ferrari
[marcoferrari@linealibera.info]

Panorama
Cartolina d’epoca
Lucchio dalla strada
In lontananza Lucchio
Lucchio
Una via del paese
Arco
Cristogramma

 

La rocca
Antica stampa
Il panorama dalla rocca
La rocca
Arco fiorito
Un Putto
Panorama

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email