montagna-elezioni. BUON GIORNO, SINDACO!

«C’è un punto del programma presentato da Venusia Ducci che presuppone, da parte del cittadino elettore dei due comuni fusi, una chiara scelta di campo…»
Social Valley

SAN MARCELLO-MONTAGNA. Forse ci siamo? Leggiamo i proponimenti della neo candidata a Sindaco del Comune di Limestre, cioè San Marcello-Piteglio, Venusia Ducci e, veramente, ci si allarga il cuore.

Finalmente al di là della destra e della sinistra? Veramente i partiti politici tradizionali (e superati, aggiungiamo noi) hanno deciso di fare un passo di lato ed appoggiare questa lista civica che, come afferma il suo mentore Giuseppe Montagna, è apartitica ma pur sempre politica?

Se veramente il progetto va in porto e i nominativi proposti al cittadino elettore saranno “spendibili”. Questa volta per il Pd le cose potrebbero mettersi proprio male.

Finalmente si potrebbe iniziare a dire che la liberazione, quella vera, è partita dalla Montagna ed è presumibile che si allargherà a macchia d’olio nel vicino prossimo venturo.

Pensate che bellezza: settanta e più anni di massacro politico compiuto da comunisti prima e cattocomunisti poi, relegato nell’oblio che si deve a chi ha male operato e profittato del ruolo ricoperto; magari per mettere a posto, dopo loro stessi, anche qualche familiare.

A proposito, solo un inciso: la Dynamo si è beccata quasi mezzo milioncino di euro dal cinque per mille del 2015. Tutto ovviamente a scopo di bene, non fraintendiamo!

C’è un punto del programma presentato da Venusia Ducci che presuppone, da parte del cittadino elettore dei due comuni fusi, una chiara scelta di campo; mentre da sinistra si abbraccia appassionatamente il progetto di matrice Dynamo, la Social Valley e l’Oasi, Futuro Civico (la lista di Venusia Ducci) afferma che queste ipotesi debbono essere ben valutate e vagliate e che comunque il territorio della Montagna deve restare in mano ai suoi abitanti e non diventare terra di conquista per spregiudicati imprenditori di “redditizia” bontà.

Sono considerazioni che al di là del valore politico ci narrano – speriamo noi, inguaribili ottimisti – di una volontà di recupero e riappropriazione del territorio, della sua storia e dei suoi bisogni.

Giuseppe Montagna, mentore di Futuro Civico

Dunque attendiamo con ottimismo e fiducia che questa lista sia rappresentativa di tutte le componenti antisistema, cioè anti Pd, cioè contro l’irreversibile degrado e morte civile che questa forza politica, variamente camuffata negli anni, ha saputo offrire al territorio montano.

E, sia chiaro, non è acredine politica ma solo reale considerazione dei fatti.

Che qualcuno sia terrorizzato da questa operazione lo dimostra un piccolo dettaglio: a fronte delle considerazioni del rappresentante di Forza Italia in Montagna si risponde, a firme Kme-Dynamo, in forme e modi che ricordano l’analfabetismo politico e culturale veteromarxista degli anni settanta e l’assioma secondo cui quelli che non la pensavano come loro (i compagni), potevano essere solo nemici del popolo [vedi: Dalla Dynamo solo offese].

È un comunicato ufficiale che lascia esterefatti nella forma e nella sostanza; sicuramente scritto da qualche analfabeta politico che ha eluso il politicamente corretto che generalmente si usa in certi ambienti… Ma, signori della Kme-Dynamo, un ufficio stampa un poco più civile, no?

Male? No, bene! Significa che qualcuno sta perdendo i nervi! Significa pure che certi eventuali viaggi nel tratto San Marcello-Regione Toscana ad opera di funzionari di quel Comune e rappresentanti di riferimento della Dynamo, o Social, o Oasi, potrebbero subire un brusco rallentamento. Proprio così: “La paura (di perdere) è la cosa di cui si ha più paura”.

Se, e sottolineo se, l’operazione di cui sopra dovesse non andare in porto perché qualche singolo, per acrimonia verso altri o per mancata e personale visibilità, si opponesse al progetto, sappia fin da ora che sarebbe proprio un coglione!

[Felice De Matteis]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento