montagna-elezioni. VIVARELLI: «PERCHÉ MARMO NON CI INFORMA?»

SAN MARCELLO-PITEGLIO. Carlo Vivarelli candidato Sindaco per il Partito Indipendentista Toscano per le elezioni comunali del 2017 del Comune di San Marcello Piteglio, torna sulla vicenda Luca Marmo-Lakota Siox (vedi: San Marcello. Luca Marmo fa l’indiano?) e riguardo le dichiarazioni dell’ex-Sindaco di Piteglio sulla Legge del Rio e sul Comitato di supporto all’azione del Commissario Prefettizio del Comune di San Marcello Piteglio, scrive:

Il sig. Marmo, che io non ho provocato, cita il comma 120 della Legge Del Rio a evidente sproposito, riguardo alla sua presenza che lui sostiene essere prevista dalla Legge: essa Legge, né il comma 120, non dicono, mai, una sola parola, sul fatto che un sindaco decaduto come Marmo possa parlare, in irrefutabile periodo elettorale, ad una manifestazione pagata con soldi pubblici, senza invitare gli altri candidati, qualcuno legga meglio il testo della Legge 56 del 7 Aprile 2014.

Su questo punto Marmo lasci decidere la Procura della Repubblica, a cui mi sono rivolto.

La piscina scoperta di Maresca

Marmo cita il “Comitato” a supporto del Commissario Prefettizio, previsto dal comma citato.

A questo Comitato chiedo di interessarsi ai seguenti argomenti, informando velocemente la popolazione:

  • perché i quotidiani cartacei hanno taciuto la mia pec alla Provincia di Pistoia, ed il silenzio di questo ente, riguardo al piscina di Maresca, a cui chiedo risposta sui seguenti argomenti:
    • perché sia chiusa;
    • perché le spese per la gestione futura sembrano essere enormemente più basse delle gestioni precedenti;
    • perché non si da notizia che ci sono lavoratori in causa coi precedenti gestori e se è il caso di affidare la piscina eventualmente ad azienda gravata di esse vertenze;
    • perché si vocifera che l’acqua della piscina non provenga, in tutto o in parte, da un pozzo, ma dalle forniture Gaia Spa;
    • perché la caldaia dell’impianto di riscaldamento e teleriscaldamento sia stata assegnata ad una ditta dopo anni dalla sua messa in funzione: vogliamo sapere come era gestita la caldaia; e soprattutto chiediamo di sapere se la piscina è agibile o meno e se lo sia sempre stata durante tutta la sua storia.
  • La Casetta Pulledrari

    Chiedo al Comitato di rispondermi sul perché la Casetta dei Pulledrari versa ancora in uno stato di completo degrado e pericolo per la popolazione che potesse transitarvi, visto che è dall’anno scorso che il sottoscritto ha inviato due esposti alla magistratura, senza che nessuno abbia isolato l’area per metterla in sicurezza.

  • Chiedo al Comitato di raccogliere la documentazione e la denuncia da me fatta contro persona straniera, fatta da me pervenire all’ex sindaco Cormio il 24 novembre 2017, riguardo alla quale presenterò un esposto alla magistratura, riguardante le minacce di morte avanzate il 23 novembre 2016 da detto squilibrato straniero, presso un Bar della frazione di Maresca, al sottoscritto e ad alcuni minorenni, (un fatto similare inoltre avvenne nel 2013, sempre da me riportato ai Carabinieri), aggressione non denunciata da nessuno dei presenti tranne il sottoscritto, e che testimonia il clima di pesante intimidazione quasi mafiosa che regna in quella frazione.
  • La Nazione, 14 agosto – Tana Termini

    Chiedo al Comitato di informare la popolazione circa lo stato di abbandono dell’impianto di compostaggio di Tana Termini, territorio dell’ex comune di Piteglio di cui Marmo era Sindaco, che è chiuso, è divenuto una fogna puzzolente, e sulla cui costruzione e gestione grava un esposto di un’associazione ambientalista nel quale si ipotizza tra l’altro il reato di disastro ambientale.

Chiudo dicendo al signor Marmo che il Partito Democratico ha avuto ed avrà per capo un signore, il signor Matteo Renzi, che ha, ed è a mio avviso una vergogna legalizzata, una Fondazione che riceve centinaia di migliaia di euro anche da delle multinazionali, organizzazioni che si basano su un principio che a mio avviso consente, nei tempi moderni, la continuazione del genocidio dei popoli amerindi che avviene dal 1492, compresi i Lakota Sioux, di cui il signor Marmo aveva tanto da parlare sul palco il 12 marzo scorso: chieda piuttosto al signor Renzi Matteo, del Partito Democratico, di pubblicare tutto l’elenco completo dei finanziatori della sua fondazione, sempre che ne abbia il coraggio, cosa della quale dubito enormemente.

Avrei anche una domanda: il signor Manes, finanzia Matteo Renzi, in modo diretto o indiretto?

Carlo Vivarelli

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento