MONTAGNA. NIENTE OBBLIGO DI DOMANDA PER L’ESENZIONE IRAP

Massimo Baldi
Massimo Baldi

FIRENZE. La Giunta regionale accoglie l’indicazione contenuta della mozione presentata dal consigliere del Pd Massimo Baldi e dal 2016 elimina l’obbligo di presentazione della domanda di riconoscimento di esenzione Irap per gli esercizi commerciali situati in territori montani.

“So che questo è un piccolo passo – spiega il consigliere Baldi, ma va nella direzione giusta, quella della detassazione e della semplificazione. Togliere burocrazia significa togliere costi. Questo è opportuno ovunque e per chiunque. Ma in montagna e nei riguardi dei piccoli esercizi commerciali lo è in modo particolare, poiché questi piccoli grandi imprenditori non svolgono solo un’attività economica, ma un servizio per la comunità”.

Baldi ha ricordato che le politiche regionali per la montagna si sono nell’arco degli ultimi quindici anni rafforzate, grazie all’adozione di specifici strumenti normativi e all’investimento delle necessarie risorse finanziarie. E la Toscana dimostra di avere consapevolezza di avere a che fare con zone delicate, spesso penalizzate in termini di accesso ai servizi.

Il regolamento attuale – ha aggiunto Baldi – prevedeva la concessione dell’esenzione dall’Irap, su domanda da parte dell’interessato, per gli esercizi commerciali ubicati in località abitate da una popolazione uguale o inferiore a 500 abitanti e situate in territori classificati montani, purché oltre all’attività commerciale, svolgessero congiuntamente nel medesimo esercizio servizi di particolare interesse per la collettività, quali posto telefonico pubblico, servizio fax, punto internet, punto di informazioni turistiche, prenotazione prestazioni sanitarie.

Ma per gli esercizi commerciali dei territori montani anche la sola presentazione della domanda per l’esenzione dall’Irap può costituire un forte aggravio in termini sia burocratici che economici; permettere alle attività di accedere all’esenzione in maniera automatica costituisce un incentivo fondamentale e consente di coniugare semplificazione burocratica e riduzione della distanza tra cittadini e pubblica amministrazione, duplice obiettivo che giustamente la Regione sta già portando avanti.

[berengo – consiglio regionale della toscana]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento