montagna-stampa. UN NUOVO COLLEGA

«Fra i servizi più interessanti di Ferrari, gli articoli realizzati in Polonia, ad Auschwitz, per il “giorno della memoria” organizzato dalla Regione Toscana lo scorso anno»
Marco Ferrari
Marco Ferrari

CUTIGLIANO. Il nostro giornale e la stampa pistoiese hanno un nuovo collega sulla Montagna.

Si tratta di Marco Ferrari, in assoluto uno dei maggiori esperti dei problemi della sanità toscana.

La sua iscrizione all’elenco dei pubblicisti è stata decisa a decorrere dal 30 agosto scorso: quindi, di fatto, Marco inizia la sua carriera di cronista “tesserato” da oggi.

Dipendente di una ditta d’informatica, Ferrari ha iniziato collaborando strettamente con Quarrata/news e passando poi a Linee Future.

Fa parte del Crest, il comitato che tutela l’emergenza sanitaria in Toscana e che ha come presidente l’infaticabile Valerio Bobini, e conosce personalmente il Sindaco di Amatrice, Sergio Pirozzi, instancabile motore e promotore della contestazione ai tagli della sanità dei piccoli ospedali, di cui fa parte anche l’ospedale Pacini di San Marcello, prima vittima in Toscana sotto la mannaia di Rossi e di Marroni – auspice il dottor Roberto Abati.

Fra i servizi più interessanti di Ferrari, gli articoli realizzati in Polonia, ad Auschwitz, per il “giorno della memoria” organizzato dalla Regione Toscana lo scorso anno.

Complimenti al nuovo collega con l’augurio di un lungo impegno a favore della corretta informazione.

[Linee Future]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

3 thoughts on “montagna-stampa. UN NUOVO COLLEGA

  1. Marco Ferrari? Non ha bisogno di presentazioni. Grande persona. Le sue doti sono, Intelligenza, correttezza, capacità e stare dalla parte del popolo. Ho conosciuto Marco, nel 2012 e subito sono entrato in sintonia con lui. Sono orgoglioso di averlo come amico.

Lascia un commento