montale. SETTOLA E BURE: IMPORTANTI RIPARAZIONI ARGINALI APPENA ULTIMATE

Interventi rapidi grazie alle sinergie di Consorzio di Bonifica Medio Valdarno e Genio Civile Valdarno Centrale della Regione Toscana

Il torrente Settola di Montale

MONTALE. Una grande intesa, professionalità appassionate del loro lavoro e del territorio e strumenti amministrativi innovativi in grado di garantire risorse certe e tempi rapidi per far fronte il prima possibile alle tante criticità che di volta in volta emergono lungo i corsi d’acqua, specie dopo le piene più importanti. Sono questi gli elementi fondamentali alla base dell’ultima serie di interventi messi in atto dal Consorzio di Bonifica Medio Valdarno insieme al Genio Civile Valdarno Centrale della Regione Toscana sui torrenti Settola di Montale e Bure, nella piana pistoiese.

Sul Torrente Settola di Montale sono stati di recente ultimati gli interventi di riparazione dell’arginatura sinistra, lavori importanti al fine di mantenere la percorribilità che viene utilizzata con i mezzi meccanici durante l’esecuzione della manutenzione di sfalcio della vegetazione.

Sul Torrente Bure, a riparazione di un dissesto verificato successivamente agli ultimi grandi eventi di piena si è proceduto al rifacimento dell’arginatura sinistra con realizzazione di una nuova rampa di accesso all’alveo, particolarmente utile per la vigilanza e la manutenzione del corso d’acqua.

Interventi del valore economico di oltre 65 mila euro, investiti in sempre maggiore sicurezza idraulica nella zona a cavallo tra i comuni di Pistoia e Montale.

“L’ottima collaborazione tra il Consorzio di Bonifica e il Genio Civile nell’affrontare le tante problematiche idrauliche del territorio pistoiese è ormai nota e consolidata – commenta il Presidente del Consorzio Marco Bottino – in questo caso è da sottolineare la funzionalità dello strumento amministrativo dell’accordo quadro, grazie al quale i tecnici nostri e regionali riescono ad avere risorse e imprese a disposizione, pronte per essere impiegate sul campo e risolvere presto e bene ogni tipo di criticità”.

Le tipologie principali di interventi all’interno dell’accordo quadro in corso consistono nella movimentazione delle barre fluviali di deposito all’interno dei corsi d’acqua per il ricentramento dell’alveo e il ripristino della sezione idraulica originaria; la bonifica delle tane di animali; la realizzazione di difese di sponda in scogliera; la riparazione di paramenti murari; l’esecuzione di movimenti terra puntuali per il ripristino o la costruzione di rampe di accesso; la manutenzione dei manufatti di scarico, etc.

[anbi —consorzi di bonifica della toscana]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email