montecatini & armonia tra i popoli. «INOPPORTUNA LA SCELTA DI QUELL’HOTEL»

Indipendenza Civica dopo una segnalazione da parte dei cittadini tira in ballo l’Assessore Helga Bracali. C’è conflitto di interessi?
La brochure
La brochure. 1

MONTECATINI. Questa volta per il Movimento Indipendenza Civica dopo una segnalazione di alcuni cittadini ci si potrebbe trovare di fronte ad un episodio da conflitto di interessi.

Ad essere coinvolta Helga Bracali, assessore alle attività produttive, informatica, innovazione tecnologica, semplificazione amministrativa e trasparenza del comune di Montecatini.

Proprio nell’albergo della Bracali, ex presidente del consiglio di amministrazione della Promozione Albergatori Montecatini, soggiorneranno i partecipanti all’undicesimo festival Armonia fra i Popoli e al seminario civile “Sincronie”.

Ecco cosa scrive a tale proposito Indipendenza Civica Montecatini:

Alcuni cittadini ci hanno fatto notare una situazione che, onestamente, ci ha lasciato stupiti. Nei giorni 6-7-8 e 9 Settembre, come indicato nella deliberazione della giunta comunale n. 188 del 02/08/2016 con oggetto “Undicesimo festival Armonia fra i Popoli – 28 agosto/9 settembre 2016 – Atto di indirizzo –, nella nostra città si svolgerà il 1° seminario civile “Sincronie” dell’ambito “Festival internazionale. Armonia fra i Popoli”.

Helga Bracali
Helga Bracali

Leggendo la brochure di prenotazione dell’evento è indicato l’hotel dove soggiorneranno i partecipanti. L’albergo indicato è l’hotel Alassio sito in Montecatini Terme.

Da una veloce ricerca è emerso che la struttura ricettiva in questione è quella dell’Assessora alle “Attività Produttive” o quantomeno gestito dalla stessa.

Ciò che maggiormente lascia perplessi è il fatto che il comune di Montecatini Terme partecipa a tale evento versando un contributo, sempre attraverso i proventi dell’imposta di soggiorno che sono “proventi pubblici da imposta comunale” e quindi dei cittadini, consistente nella cifra di 5.000,00 euro, come riportato dall’atto amministrativo menzionato.

Non solo: il responsabile che sviluppa il citato atto amministrativo (dottoressa Rafaela Verdicchio – n.d.r.) è quello che fa riferimento anche ad un settore delegato all’assessora e quindi si presume che la stessa fosse informata dell’evento benchè non presente alla deliberazione dell’atto.

Premesso che la stessa illustre amministratrice ha le deleghe Attività Produttive, Informatizzazione ed Innovazione Tecnologica, Semplificazione Amministrativa, Trasparenza, propria quest’ultima delega pone “sconcerto” nella vicenda.

La brochure 1
La brochure. 2

Anche noi, come i cittadini che hanno segnalato questo fatto “imbarazzante”, ci chiediamo, se questo fatto non possa rientrare in un possibile “conflitto d’interessi” come rubricato dalla normativa vigente, visto che, la proprietaria o gestore dell’hotel fa anche parte della giunta comunale che ha elargito il contributo economico pubblico.

Inoltre ci chiediamo se la scelta di questo “hotel” sia stata dettata dalla scarsità di alternative o se lo stesso abbia delle caratteristiche talmente uniche che lo abbiano fatto preferire alle diverse strutture simili presenti nella nostra cittadina.

Speriamo che il sindaco o chi per esso possa darci una spiegazione plausibile su questa condotta, che a nostro avviso, dovrebbe mettere in forte “imbarazzo” l’assessora richiamata nella vicenda, a cui consigliamo di trarre le dovute conseguenze del caso.

Solo indignazione verso chi amministra in questo modo una città.

Indipendenza Civica
Gruppo Montecatini Terme

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

One thought on “montecatini & armonia tra i popoli. «INOPPORTUNA LA SCELTA DI QUELL’HOTEL»

Lascia un commento