montecatini. BILANCIO 2017 DELLE TERME NEGATO. MARCHETTI (FI): DIFFIDO LA REGIONE AD APPROVARLO SE PRIMA NON VEDO L’ATTO

Il Capogruppo regionale di Forza Italia Maurizio Marchetti punta i piedi: «Ora basta, le quote regionali sono soldi dei toscani che meritano trasparenza»
Terme di Montecatini

FIRENZE. «Mi viene negata copia del bilancio 2017 delle Terme di Montecatini ormai da un mese e dopo che ho seguito tutto l’iter statutario e regolamentare: cosa c’è dietro? Siccome l’accesso all’atto è un mio preciso diritto garantito e normato, allora ora basta: mando una diffida all’assessore regionale affinché la Regione, titolare del 67% delle quote della società, non approvi nulla se io prima non ho potuto visionare l’atto.

I miei uffici sono già al lavoro per trasmettere la diffida»: pazienza finita per il Capogruppo di Forza Italia Consiglio regionale Maurizio Marchetti che tenta di accedere al bilancio di esercizio 2017 della Società Terme di Montecatini Spa dal 18 febbraio scorso.

«Allora subii il primo rimpallo tra giunta regionale e amministratore unico, con gli uffici di giunta che mi dicevano che il bilancio non era ancora in loro possesso. Poco dopo, l’approvazione venne fissata per l’11 marzo ma la Regione chiese di rinviare la seduta dell’assemblea dei soci asserendo di aver ricevuto la relazione dei sindaci revisori solo il venerdì precedente – ricapitola Marchetti – che sarebbe stato l’8 marzo. Io intanto il 6 marzo avevo inoltrato formale iterazione della richiesta di accesso all’atto al Presidente del Consiglio regionale Eugenio Giani che, secondo le regole istituzionali, entro 10 giorni avrebbe dovuto attrezzarsi per consegnarmelo. Di riffa o di raffa».

Maurizio Marchetti

Da allora Marchetti è tornato alla carica innumerevoli volte: «L’ho anche chiesto con un blitz di intervento durante l’ultima seduta di Consiglio regionale. È agli atti e con tanto di registrazione audio/video. Ho fatto tutto, quel documento mi spetta e davvero ormai sono spinto da questo atteggiamento ostruzionistico a domandarmi cosa ci sia sotto. Che c’è così tanto da nascondere? Ora mi ci incaponisco ben bene».

Anche perché per il prossimo 29 marzo è fissata la nuova assemblea per l’approvazione dell’atto: «Ma intanto a me non arriva niente e a ogni mio tentativo di contatto si registra un fuggi fuggi di rappresentanti istituzionali e loro segreterie.

E allora sapete che c’è? Si parte con le diffide ad adempiere: o mi arriva il bilancio 2017 della società Terme di Montecatini entro 48 ore in modo che possa esaminarlo con tempo congruo o diffido la Regione dal procedere all’approvazione del documento.

Le quote regionali sono soldi pubblici, soldi dei toscani e le carte debbono essere trasparenti: le mie lo sono, scopriamole tutte e scopriamole tutti».

[gruppo regionale forza italia]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT09G0626013807100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email