montecatini. DE PAOLA-BARONCINI: BOTTE, RISPOSTE E REAZIONI

Il palazzo comunale di Montecatini
Il palazzo comunale di Montecatini

MONTECATINI. Il consigliere comunale di opposizione Luca Baroncini (lista Mi Piace Montecatini) è stato accusato dall’assessore al turismo Alessandra De Paola di assenteismo in una commissione tra l’altro di cui non fa parte e di essere “tuttologo” (leggi qui).

Un attacco personale da parte di una rappresentante delle istituzioni che ha suscitato varie reazioni nei confronti di un consigliere che sta cercando di svolgere il proprio ruolo a contatto con i cittadini e che sentite le varie istanze le sottopone a chi di dovere.

“Gli attacchi personali che ho subito – ha detto ieri il consigliere Baroncini rispondendo agli attestati di stima che lo hanno raggiunto (uno di questi è quello dell’ex assessore Leonardo Magnani – n.d.r.) – non mi scalfiscono e anzi mi danno ancora più forza per proseguire nelle mie piccole battaglie quotidiane. Nessuno è perfetto, ma chi dà fastidio spesso è nella giusta direzione. L’impegno e la passione ce li metto tutti e non saranno fermati da niente e nessuno”.

Nel rispondere all’assessore Alessandra De Paola il coordinamento del gruppo Mi Piace Montecatini  (di cui è capogruppo Baroncini) scrive:

L’assessore De Paola dimostra ancora una volta di essere insofferente alla critiche e di essere incline agli attacchi di collera. Non solo, come quasi sempre nel suo caso, scende nell’attacco personale che ha i caratteri dell’intimidazione. Ma le prepotenze non ci fermeranno.

L'assessore al turismo De Paola
L’Asessore De Paola

Un assessore di una città come Montecatini che perde la calma e si risente a tal punto per una normalissima critica dimostra solo una cosa: l’inadeguatezza a ricoprire tale carica. Inoltre accusa gli altri di non essere informati, ma è la medesima che mente sapendo di mentire quando in modo diffamatorio sostiene che Baroncini diserti la commissione turismo, commissione di cui Baroncini stesso non ha mai fatto parte.

Siamo quindi di fronte a una persona in evidente difficoltà, che oltre le discutibili manifestazioni delle Winx o di Masha e Orso (costate però decine di migliaia di euro ai contribuenti), dovrebbe fornire soluzioni concrete e rispondere alle critiche con serietà istituzionale e non con livore da bar dello sport.

Baroncini non ha mai detto che la meningite abbia fatto del bene al turismo montecatinese né tantomeno ha affermato che l’unico segmento possibile è quello del turismo termale, solo e semplicemente ha affermato una nostra opinione convinta: che l’assessore non debba trovare scuse per questa crisi annale di presenze turistiche ma fornire soluzioni concrete e in questo senso chiede di riconsiderare il progetto di portare l’acqua termale negli alberghi, in modo anche sereno e propositivo.

Non capiamo dunque il perché di tanto livore e isterismo. Forse Baroncini aveva colto in un nervo scoperto, segno che sta esercitando bene il suo ruolo di consigliere comunale di minoranza, nonostante tutte le offese personali ricevute dall’assessora che maldestramente tenta di passare da vittima indifesa, sbandierando ovunque che vive 24 ore al giorno in comune e che però percepisce emolumenti pubblici di circa 1.200 euro al mese (25 volte superiori a quelli di un consigliere di minoranza) e che quindi non lo fa a titolo di volontariato, ma con i soldi dei cittadini che hanno quindi tutto il diritto (e nel caso di Baroncini anche il dovere) di criticare la sua pubblica attività.

Sull’argomento è intervenuto con un comunicato anche il gruppo di Indipendenza Civica di Montecatini Terme:

Ci troviamo a dover constatare, con grande indignazione, la deriva anti-democratica prodotta dall’attuale classe politica locale. La replica dell’assessora al turismo nei confronti del consigliere comunale di minoranza Luca Baroncini lascia alibiti.

Si tenta maldestramente di negare la possibilità ad un rappresentante del popolo, di poter esercitare il proprio diritto di mandato per contestare l’operato di un comparto delegato come quello del turismo, che non è riuscito a mantenere un profilo utile al tanto promesso rilancio.

Ormai è palesemente chiara l’inefficienza di questa Giunta Bellandi bis e questi comportamenti anti democratici, ne sono una triste conferma.

Luca Baroncini -
Luca Baroncini

Far passare come cattivi soggetti propagandisti, chi, come nel caso del consigliere Baroncini, si batte per il popolo, è un paradosso, pensando poi che proprio il partito da Lei rappresentato a livello locale, il Pd, della propaganda ne ha fatto un punto di forza.

Imbarazzante è poi l’inciso delle “manifestazioni”, definite a corto raggio, come il problema Kartos, secondo l’esponente di Giunta Bellandi, è di corta memoria?

Non merita alcuna replica. Già il concetto espresso esprime palesemente le sue qualità negative di amministratore pubblico! Considerato poi il modo di gestione della delega al turismo a lei attribuita, ricorrendo alla continua distribuzione di contributi o organizzazione di eventi e poi con procedure attuative, che in molti casi destano il sospetto del tipo “clientelare”, la quadratura è perfetta per richiedere l’unica scelta utile per il bene della comunità termale: le “dimissioni”, che comunque non tarderanno ad arrivare per questa Giunta Municipale che sicuramente ha il solo merito di essere la peggiore che la città abbia avuto negli ultimi 20 anni.

Concludiamo ringraziando il consigliere comunale di minoranza Luca Baroncini, per il suo impegno profuso fino ad oggi, invitandolo a proseguire il lavoro intrapreso per il popolo termale. Esprimiamo infine solidarietà allo stesso, per questo atto anti-democratico di cui è stato vittima.

Invitiamo tutte le forze politiche, le associazioni di categoria, cittadini e cittadine a porre attenzione sul fatto, assai grave, accaduto al consigliere comunale di minoranza Luca Baroncini.

All’Assessore De Paola è invece arrivata la solidarietà del Pd di Montecatini:

Esprimiamo solidarietà e sostegno all’Assessore De Paola, offesa dalla propaganda ingannevole di una parte dell’opposizione e da qualche sciacallo che della solidarietà interessata ne ha fatto un mestiere. Il Pd è con te.

[Andrea Balli]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento