montecatini. INQUINAMENTO: PM10, NUOVO SISTEMA DI CALCOLO

Da considerare quotidianamente la sommatoria del numero di giorni di superamento rilevati e il numero di giorni in cui sono previste condizioni meteo critiche

arpatMONTECATINI. Nuovo sistema di calcolo per il superamento dei limiti di concentrazione di Pm10 nell’aria. La delibera di Giunta Regionale n.814 dello scorso mese di agosto ha aggiornato infatti le linee guida regionali per la messa a punto, da parte dei Comuni, dei Piani di Azione per il risanamento della qualità dell’aria (Pac), e viene definito un nuovo sistema di calcolo, per adottare misure anti inquinamento, che non si basa più sul mero criterio dello sforamento dei 15 giorni totali di concentrazioni elevate di PM10 nell’arco dell’anno solare.

In sintesi, il nuovo sistema impone di tenere conto quotidianamente (tramite bollettino sul sito Arpat) della sommatoria del numero di giorni di superamento rilevati, e del numero di giorni in cui sono previste condizioni meteo critiche, ossia favorevoli all’accumulo delle polveri.

Viene introdotto un indice di criticità per la qualità dell’aria – Icqa che potrà assumere due valori nel periodo indicato:

  • Icqa 1, come valore di base, indipendentemente dal numero di superamenti registrati e dalle condizioni meteorologiche previste, sempre attivo nel periodo critico dal 1 novembre al 31 marzo per le aree di superamento indicate nella Dgr 1182/2015 e smi.
  • Icqa 2, qualora il numero dei superamenti del valore limite giornaliero di 50 μg/m3 di PM10 (nei 7 giorni precedenti), sommato alle giornate con condizioni previste favorevoli all’accumulo di inquinanti (semafori rossi nei 3 giorni successivi), sia pari o superiore a 7.

Per ridurre queste emissioni i Comuni interessati hanno previsto nei propri Pac interventi contingibili urgenti nei settori sfalci, potature e riscaldamento. Non verranno invece prese, perché non previste per la nostra area (Area Lucchese), azioni rivolte al traffico veicolare.

Attualmente, trovandoci nel periodo critico con valore di base “Icqa 1”, è in vigore il divieto di accensione di fuochi all’aperto e di abbruciamento di sfalci, potature, residui vegetali, nelle aree del territorio comunale poste a quota inferiore a 200 mt s.l.m.

Qualora si verificherà il raggiungimento del valore “Icqa 2”, i Comuni interessati adotteranno un ulteriore provvedimento con validità temporanea che prevederà il divieto di accensione di caminetti, stufe e/o impianti a legna (fatti salvi i casi in cui essi costituiscano la principale fonte di riscaldamento).

Alla data del 24/11/2016, permane l’indice “Icqa 1”, con n. 2 giorni di superamento di PM10 e nessun giorno di previsioni meteo critiche, per un valore complessivo pari a 2 sul valore limite di 7 (oltre il quale occorrerebbe l’adozione dell’ordinanza prevista).

[baccellini – comune di montecatini]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento