montecatini. LEGA NORD: «TROPPE SARACINESCHE ABBASSATE»

Un collage di negozi chiusi nella zona San Martino
Un collage di negozi chiusi nella zona San Martino

MONTECATINI. Montecatini ha, da tempo un grandissimo numero di attività commerciali cessate in strade vicine al centro, strade meno illuminate, con marciapiedi spesso dissestati e sporchi, quasi isolate nonostante siano a pochi metri da corso Roma o Piazza del Popolo.

Negli ultimi mesi però anche in pieno centro (ad esempio corso Matteotti e via San Martino) ci sono troppe saracinesche abbassate con i cartelli vendesi o affittasi.

La crisi della città sembra irreversibile: alberghi, pubblici esercizi, negozi di vicinato e anche il mercatino del Grocco stanno pagando non solo per la crisi generale, ma anche per l’immobilismo dell’amministrazione Bellandi.

Perché se l’economia è al tracollo lo si deve anche al problema Terme e al blocco dei lavori alle Leopoldine.

… e in Corso Matteotti
… e in Corso Matteotti

Ci sembra importante continuare ad interrogarsi sul perché tanti negozi cessino la propria attività e sul perché tanti alberghi abbiano tariffe così basse, cercare le strategie per aiutare a non chiudere.

Tutti desideriamo una città termale ordinata, pulita, sicura, ricca di eventi di qualità. Ed è proprio su questo che vanno concentrate tutte le risorse disponibili, per invogliare gli investimenti.

Secondo noi sarebbe opportuno:

  • un monitoraggio continuo del commercio
  • una concertazione sui tributi locali
  • un maggior investimento sul decoro urbano e sull’ illuminazione delle strade
  • una maggiore sicurezza

Lega Nord Montecatini Terme

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento